Ricarica il cellulare passeggiando

Costerebbero poco più di 35 euro e sarebbi il dispositivo capace di ricaricare lo smartphone durante una semplice passeggiata.

Abbiamo già visto Hermes, la scarpa made in Italy che ricarica cellulari e piccoli dispositivi mobili, questo è il turno del progettista ventiquattrenne Anthony Mutua che ha realizzato un dispositivo che trasforma le scarpe da ginnastica in piccole centrali elettriche capaci di alimentare il proprio smartphone.

L’invenzione è stata presentata durante la Settimana dell’Innovazione di Nairobi e consiste in una sorta di “chip in cristallo”, molto sosttile, un dispositivo piezoelettrico che consente di ricaricare il cellulare durante le passeggiate oppure stoccare una piccola quantità di energia e ricaricare il cellulare in secondo momento.

Tale apprecchiatura funziona sfruttando la pressione generata con ogni passo. Il dispositivo può essere trasferito da una scarpa all’altra, può ancorarsi su qualsiasi tipo di suola eccetto sulle pantofole da bagno.

Il dispositivo ha già un brevetto e potrebbe debuttare sul mercato di massa a breve. Di solito dal primo prototipo alla commercializzazione passa molto tempo ma le premesse ci fanno pensare diversamente:

a parte la presenza del brevetto già si parla di un prezzo stimato intorno ai 46 dollari e 2 anni e mezzo di garanzia! Non a caso il Consiglio Nazionale della Scienza e della Tecnologia (NCST) ha finanziato il progetto con una somma iniziale di 6.000 dollari ma al progettista Anthony Mutua è stato promesso un ulteriore aiuto finanziario per lanciare tale tecnologia sul mercato di massa.

Ti potrebbe interessare anche

Photo Credits | eventuscia.it

Pubblicato da Anna De Simone il 14 maggio 2012