Ribes nero, proprietà e controindicazioni

ribes nero proprietà

Ribes nero: proprietà curative, effetti collaterali e controindicazioni. Rimedi naturali a base di ribes nero e info su coltivazione e pianta.


Il ribes nero è popolare per i suoi benefici: drena, rinforza e disnfiamma. Grazie alle sue proprietà, il ribes nero è spesso descritto come un “cortisone naturale”.

Tra le sue proprietà curative, il ribes nero ha la capacità di ridurre il livello di colesterolo nel sangue e aumentare la resistenza al freddo. Vediamo insieme quali sono le proprietà curative, i benefici e gli effetti collaterali legati al ribes nero.

Ribes nero, pianta e coltivazione

Il ribes nero, botanicamente noto come ribe nigrum o cassis, è una pianta della famiglia delle Grossulariaceae (ordine Saxifragales). La sua coltivazione è diffusa soprattutto a scopo alimentare anche se negli ultimi tempi stanno aumentando le coltivazioni di ribes per finalità terapeutiche. Come coltivare ribes nero? Tutte le informazioni sulla pianta e sulla sua coltivazione sono disponibili nella pagina dedicata alla coltivazione del ribes nero.

Ribes nero, rimedio contro l’allergia stagionale

Il ribes negum è utile a chi soffre di allergie: bastano 50 gocce di macerato glicerico di ribes nero, diluite in un po’ d’acqua, da assumere tutte le mattine, prima di colazione. Questo rimedio è utile per alleviare i sintomi dell’allergia stagionale. Tale rimedio omeopatico prevede un trattamento di tre mesi, durante i quali, i principi attivi contenuti nel ribes nero andranno a stimolare le ghiandole surrenali favorendo la produzione di cortisolo, un “cortisone naturale” che fronteggia le reazione allergiche.

Link utile: Macerato glicerico di ribes negrum
Prezzo Amazon: 16,80 euro con spese di spedizione incluse

Ribes nero, proprietà

Annovera proprietà antinfiammatorie, drenanti, stimolanti… è considerato un elisir curativo contro virus, malanni stagionali e stress.

Come premesso, in fitoterapia e gemmoterapia, il ribes nero è usato per alleviare i sintomi dell’allergia ma anche come:

  • antireumatico
  • antinfiammatorio
  • diuretico
  • antidolorifico
  • immunostimolante
  • antistress

Il ribes nero riesce a contrastare la stanchezza, aumenta la resistenza al freddo, riduce il livello di colesterolo nel sangue e drena i liquidi in eccesso dell’organismo. E’ indicato in caso di processi infiammatori generalizzati, cefalea vasomotoria e per contrastare e prevenire malanni stagionali.

Apporta benefici anche per la pelle: è un utile rimedio naturale in caso di acne, dermatiti e dermatosi.

Per sfruttare tutti gli effetti benefici del ribes nero è possibile assumerlo in forma di compresse o perle. In commercio non mancano diverse case che offrono estratto di ribes nero, ne è un esempio l’aboca, di facile reperibilità in farmacia o erboristeria.

Chi preferisce la compravendita online può acquistare su Amazon una confezione da 32 perle di Ribes Nigrum Equilibra al prezzo di 7,56 euro con spese di spedizione gratuite. L’azione del ribes nigrum, in queste perle, è potenziata dalla Perilla frutescens, pianta tradizionalmente usata nella medicina popolare asiatica.

Link utile: Ribes Nigrum Perle

Foglie di ribes nero, infuso fai da te

In caso di reumatismi, potete fare un infuso fai da te sfruttando le foglie di ribes nero. Mettete 3 – 5 foglie di ribes nero in una tazza di acqua bollente, lasciatele scaricare per 20 minuti. Bevete 3 o 4 tazza al giorno per un paio di mesi.

Un macerato a base di ribes nero si può preparare lasciando a bagno, per 5 giorni, un cucchiaio di foglie di ribes nero essiccate in vino rosso. Si consiglia di assumerne una tazzina dopo il pranzo.

Ribes nero, controindicazioni

Anche se nel breve termine svolge un effetto diuretico e drenante, è importante non protrarre l’assunzione di ribes nero oltre i 3 mesi: la pianta ha caratteristiche simili a quelle del cortisone, quindi, a lungo andare, potrebbe causare ritenzione idrica. Altre controindicazioni riguardano chi soffre di ipertensione arteriosa: chi soffre di pressione alta dovrebbe evitare l’uso del ribes nero perché, tra i suoi effetti collaterali, il ribes fa aumentare la pressione sanguigna.

Qualsiasi rimedio naturale non dovrebbe mai essere assunto a cuor leggero. Prima di iniziare qualsiasi trattamento a base di erbe o dello stesso ribes nero, sarebbe meglio consultare il parere di un esperto in omeopatia o del medico di fiducia.

Ti potrebbe interessare anche Perilla Frutescens

Pubblicato da Anna De Simone il 11 dicembre 2016