Restaurare imposte di legno rovinate

imposte di legno rovinate

Imposte di legno rovinate: come eseguire la corretta manutenzione e restauro per recuperare delle imposte di legno rovinate dal sole, dalla grandine e dai segni del tempo.

Vecchie imposte e persiane di legno possono essere recuperate e rimesse a nuovo con il minimo sforzo e investimento economico. Prima di iniziare con il descrivervi l’opera di fai da te, vi ricordiamo che grazie alla legge di stabilità qualsiasi intervento di ristrutturazione edilizia, compresa la sostituzione degli infissi, può godere delle detrazioni fiscali dal 50 al 65%.

Imposte di legno rovinate

A causa dei raggi solari e delle escursioni termiche alle quali sono sottoposte le vecchie imposte e veneziane di legno, la vernice tende a sollevarsi con la formazione di crepe nel legno nelle quali può penetrare facilmente acqua. E’ importato eseguire una corretta manutenzione delle imposte di legno così da non dover ricorrere a opere di restauro quando queste sono ormai rovinate.

Imposte di legno, manutenzione

Le imposte di legno si rovinano facilmente perché sono costantemente a contatto con l’ambiente esterno: raggi uv, calore, grandine, pioggia… Per preservare l’aspetto originale degli scuri, ogni 4 – 5 anni è opportuno eseguire un intervento di manutenzione così come descritto di seguito.

Come restaurare le imposte di legno

Per recuperare delle vecchie imposte di legno rovinate vi serviranno diversi materiali. Ecco l’elenco degli attrezzi e materiali utili. Non sottovalutate l’impiego delle mascherine per proteggere le vie respiratorie dalle emissioni dei solventi e dalle polveri nocivi delle vernici.

L’occorrente:

  • antiruggine
  • smalto
  • acquaragia
  • carta abrasiva di differente grana
    – grana 120
    – grana 80
  • ampollina per l’olio
  • stucco per legno
  • spatola
  • stracci
  • pistola ad aria compressa o bomboletta a aria compressa
  • pennelli di varie dimensioni
  • scalpello
  • guanti e maschere protettive

Per iniziare con il restauro delle imposte in legno rovinate, queste devono essere smontate e poggiate su un ampio piano di lavoro.

Proseguite con gli interventi così come descritti di seguito:

  • 1). Scalpellate
    Con uno scalpello per il legno, eliminate la vernice che ormai si è sollevata dal legno.
  • 2). Carteggiate
    Con la carta abrasiva di grana 80, strofinate l’intera superficie della persiana, comprese le parti metalliche che ne consentono l’aggancio. Carteggiate superficialmente, non dovete eliminare il vecchio smalto ma solo ottenere una superficie liscia.
  • 3). Pulite
    Usate una bomboletta ad aria compressa (o la pistola del compressore) per soffiare via tutti i residui di polvere e vernice. L’aria compressa è molto utile per pulire accuratamente l’imposta in legno già carteggiata. Per una pulizia ottimale, passate sull’imposta in legno carteggiata un panno imbevuto di acqua raggia. Lasciate asciugare.
  • 4). Stuccate
    In caso di crepe estese, impiegate lo stucco per il legno fino a ottenere una superficie omogenea. Servitevi di una spatola per stendere al meglio lo stucco nella crepa. Piccolo consiglio: stendete un po’ di stucco in eccesso e poi, dopo 4 – 6 ore di posa, carteggiate la superficie con una carta abrasiva da 120 così da rimuovere lo strato più superficiale dello stucco e ottenere un risultato migliore.
  • 5). Antiruggine
    Ripetete quanto visto nel punto 3). per poi passare l’antiruggine sulle parti in ferro. Per un’azione più veloce impiegate un antiruggine a presa rapida.
  • 6). Smaltate: prima mano di smalto
    Prendete un pennello dalle dimensioni adeguate. Evitate di prendere pennelli vecchi perché tendono a perdere setole e vi complicano il lavoro di restauro delle imposte di legno rovinate. Stendete la prima mano di smalto seguendo la direzione delle venatura del legno. Smaltate anche sui bordi.
  • 7). Seconda mano di smalto
    Attendete 24 ore, carteggiate con una carta abrasiva a grana sottile. Eliminate la polvere, ancora una volta, usando l’aria compressa e pulite la superficie con uno straccio (pulito) impregnato di acqua ragia. Solo a questo punto sarà possibile proseguire con la seconda mano di smalto.
  • 8). Lubrificate le cerniere
    Attendete altre 24 ore affinché lo smalto risulti completamente asciutto. Lubrificate per bene le cerniere e ricollocate le imposte in legno alle finestre.

Può interessarvi:
Come rinnovare un vecchio mobile di legno

Pubblicato da Anna De Simone il 7 aprile 2016