Razze di conigli: caratteristiche, elenco completo e foto

Razze di conigli

A chi non ci ha mai fatto troppo caso i conigli possono sembrare sempre uguali, animali simpatici e spesso un po’ paurosi, o per lo meno così sono descritti, che si muovono in modo frenetico e rosicchiano tutto, o quasi. Eppure esistono decine e decine di razze di conigli e siamo qua per conoscerle meglio e magari imparare a distinguerle. Per alcune sarà facile ma per altre decisamente difficile.



Razze di conigli: il registro anagrafico dall’Associazione Nazionale Coniglicoltori Italiani

Il registro anagrafico realizzato da Anci (Associazione Nazionale Conigliatori Italiani) nasce con 4 principali finalità: conservare la variabilità biologica tra le razze cunicole, potenziare il ruolo degli allevamenti in purezza, coordinare l’organizzazione delle fiere ufficiali per la diffusione dei riproduttori e garantire la certificazione anagrafico – morfologica.

Vi possiamo trovare tutte le razze di conigli italiani che sono 43, suddivise, in base al peso dei soggetti e alla struttura del pelo, in quattro categorie: pesanti, medie, leggere, a struttura di pelo speciale. Ancora oggi è un documento molto importante per salvaguardia questi animali su tutto il territorio nazionale.

Razze di conigli: caratteristiche morfologiche

Quando si vanno a catalogare i conigli è necessario farlo utilizzando dei criteri e dei parametri che ci aiutino a trovare le differenze tra le diverse razze. Di solito sono le caratteristiche morfologiche che nello specifico sono il corpo robusto, l’abbondanza di masse muscolari carnose, la pelliccia pigmentata e la colorazione scura dell’iride. Questo è il classico coniglio italiano.

Razze di conigli: le più note

Prima di snocciolare il lungo elenco di razze puntiamo la nostra attenzione su quelle più particolari e curiose partendo dalla Hotot che ha anche un nome piuttosto buffo. Viene dalla Francia ed è poco diffuso, ma va conosciuto perché è considerato una delle razze più belle e dal punto vista fisico. E’ dolce, con i suoi occhi marroni enormi circondati dal nero del pelo, due macchie che risaltano sul resto del manto, bianco. E’ ingordo e rischia di ingrassare troppo, è piccolo e si trova benissimo negli appartamenti a patto che gli si lasci dei momenti di libertà per correre.

coniglio nano

Un altro coniglio piccolo è il Toy, o Nano, che non pesa più di 1,5 kg e ha un corpo compatto, con delle orecchie piccole, corte e tondeggianti. E’ un piccolo esserino che suscita molta tenerezza anche per del pelo morbido e corto, marrone, grigio, nero o bianco. Ha un carattere molto pauroso e timido, un atteggiamento inizialmente diffidente nei confronti dell’uomo.

Passiamo ora ad un coniglio gigante, quello delle Fiandre, originario del Belgio e che arriva a pesare fino a 10 kg. Il suo corpo è lungo e largo, ha un carattere rilassato e pacifico, perfino un po’ troppo pigro, e un pelo soffice nero, bluastro, beige, grigio, marrone o bianco.

coniglio ariete

Il coniglio Ariete è invece facile da riconoscere guardandogli le orecchie che sono lunghe e cadenti, rendendolo un po’ triste in apparenza. In verità se la cava benissimo, anche in casa, grazie ad un carattere tutto sommato tranquillo e affettuoso.

Proseguiamo con il Rex che esiste sia in dimensioni standard, che mini e pesa rispettivamente fino a 5 kg, oppure massimo 2 kg. E’ un animale particolarmente attivo che va lasciato sfogare in casa. Ha un pelo molto soffice da accarezzare che può essere nero, cioccolato, rosso o bianco anche con delle macchie.

Se si preferisce un coniglio un po’ più calmo e riflessivo, meglio optare per il Testa di Leone, detto anche Lionhead che si distingue subito per il suo pelo lungo che appunto ricorda una criniera felina. Arriva dal Belgio e non è particolarmente grande, pesa massimo un paio di chili, e non vede l’ora di ricevere le nostre attenzioni.

coniglio testa di leone

Ora terminiamo con due conigli che, ciascuno a modo proprio, hanno colpito la mia attenzione. Il Tan e quello d’Angora Inglese. Il primo arriva dal Regno Unito e nasce dall’incrocio tra un coniglio selvatico e un coniglio Olandese. Ha un’indole dolce ma un po’ iperattiva, è curioso e intelligente e ben si ambienta in casa se lo si lascia divertire. Il coniglio d’Angora Inglese arriva invece dalla Turchia e ha un pelo molto particolare, bianco, nero, cioccolato o marrone ma molto lungo e setoso tanto che deve essere pettinato ogni giorno e può essere allevato anche per la sua lana.

coniglio Angora Inglese

Razze di conigli: elenco completo

Ecco finalmente tutto l’elenco delle 43 razze di conigli italiani

  1. Angora
  2. Pezzata Tricolore
  3. Argentata Piccola
  4. Ariete Inglese
  5. Fata Perlata
  6. Giapponese
  7. Martora
  8. Argentata di Champagne
  9. Focata
  10. Ariete Nano
  11. Rex
  12. Turingia
  13. Alaska
  14. Ariete Piccolo
  15. Avana
  16. Bianca di Vienna
  17. Cincillà Piccolo
  18. Fata di Marburgo
  19. Giarra Bianca
  20. Hotot
  21. Leprino di Viterbo
  22. Lince
  23. Olandese
  24. Oro di Sassonia
  25. Pezzata Inglese
  26. Pezzata Piccola
  27. Russo
  28. Satin
  29. Volpe
  30. Argentata Grande
  31. Ariete
  32. Bianca di Nuova Zelanda
  33. Blu di Vienna
  34. Californiana
  35. Cincillà Grande
  36. Ermellino
  37. Fulva di Borgogna
  38. Gigante Bianco
  39. Gigante Pezzato
  40. Gigante
  41. Lepre
  42. Nana Colorata
  43. Rossa di Nuova Zelanda

Ti potrebbero interessare anche i nostri articoli correlati:

Pubblicato da Marta Abbà il 16 Agosto 2020