Quadriciclo elettrico: che cos’è?

Il quadriciclo elettrico Twizy di Renaul

Il quadriciclo elettrico Twizy di Renault

Un quadriciclo elettrico è un veicolo a quattro ruote spinto da un motore alimentato elettricamente da una batteria a bordo. Ma che cos’è ‘tecnicamente’ un quadriciclo?

Con questo termine il codice della strada (art. 47) intende un mezzo a quattro ruote ‘con caratteristiche assimilabili a un ciclomotore’.

Se la massa a vuoto è inferiore o pari a 350 kg (escluse le batterie se si tratta di un veicolo elettrico) si parla di quadriciclo leggero (categoria L6e) se la massa a vuoto è inferiore o pari a 400 kg (550 kg per i veicoli destinati al trasporto merci, sempre escluse le batterie nel caso dell’elettrico) si parla di quadriciclo diverso (categoria L7e) o più comunemente di quadriciclo pesante.

Un quadriciclo elettrico leggero (L6e) si guida anche a 14 anni con il patentino europeo A1 (valido fuori dall’Italia solo dopo i 16 anni) e per i giovani è il mezzo più sicuro e  più sostenibile (in questo caso dopo la bicicletta) per muoversi in città. Le sue caratteristiche sono:

  • velocità massima 45 km/h;
  • peso massimo senza batterie 350 kg;
  • potenza massima 4 kW;
  • numero massimo passeggeri oltre il guidatore 1;
  • carico massimo trasportabile 200 kg.

Un quadriciclo elettrico diverso o pesante (L7e) si guida dai 16 anni con il patentino europeo B1, ma solo dopo i 18 si è autorizzati al trasporto del passeggero. Le caratteristiche di questo veicolo sono:

  • velocità massima tra 46 e 80 km/h;
  • peso massimo senza batterie 400 kg;
  • potenza massima 15 kW;
  • numero massimo passeggeri oltre il guidatore 1;
  • carico massimo trasportabile 200 kg.

Un quadriciclo che superi anche uno soltanto di questi limiti stabiliti viene considerato un autoveicolo a tutti gli effetti.

La decisione di acquistare un quadriciclo elettrico va presa in considerazione delle esigenze di mobilità e valutando i valori di base di un veicolo elettrico: velocità massima, carico trasportabile, autonomia, potenza e ricarica. Oltre ovviamente al prezzo.

La velocità massima è importante anche dal punto di vista della sicurezza: 45 km/h in centro città sono perfetti, ma in periferia o su strade più trafficate possono diventare un pericolo. Il carico trasportabile va verificato: se un quadriciclo elettrico è omologato per trasportare un passeggero (con il guidatore maggiorenne) ma può trasportare al massimo 100 kg, con due persone ci saranno dei problemi.

Per quanto riguarda autonomia, potenza e ricarica, è bene cominciare a conoscere un po’ meglio il ‘mondo delle batterie’. Potete cominciare dai nostri articoli qui sotto.

Batterie auto elettriche: impariamo a conoscerle

Invasione di batterie: le cose da sapere

Pubblicato da Michele Ciceri il 7 giugno 2014