Pulire il pollaio, istruzioni per la disinfezione

pulire pollaio

Pulire il pollaio: la disinfezione del pollaio dovrebbe seguire una frequenza di almeno una volta all’anno. Effettuare la pulizia di un pollaio in modo accurato e “a fondo“, significa garantire agli animali un ambiente sano così da ridurre il rischio di malattie, infezioni e attacchi parassitari. 

Per pulire un pollaio in modo accurato si ricorre alla disinfezione, cioè un intervento di “sanificazione” che riguarda la lettiera, il pavimento e le pareti, oltre che tutte le attrezzature che vengono smontate e pulite. Per pulire il pollaio bisognerà sostituire completamente la lettiera, smontare e pulire mangiatoie, abbeveratoi, rastrelliere e nidi.

Pulire il pollaio

Non solo il pollaio, qualsiasi ricovero che ospita altri avicoli come tacchini, anatre, faraone e oche, va sottoposto a disinfezione una volta all’anno, preferibilmente all’inizio dell’autunno, quando gli animali tendono a essere in pausa riproduttiva. La disinfezione dovrà avvenire a pollaio sgombro, dopo aver liberato gli animali. Per pulire un pollaio con galline ovaiole, il mese di ottobre potrebbe essere perfetto proprio a causa della scarsa deposizione di uova che si verifica nel cosiddetto “periodo della vinaccia“.

La disinfezione del pollaio deve essere eseguita con specifici prodotto reperibili presso i consorzi agrari e le rivendite di prodotti per l’agricoltura. I prodotti, una volta diluiti seguendo il dosaggio e le indicazioni esposte in etichetta, dovranno essere distribuiti su tutte le superfici del pollaio da pulire (pareti, pavimento, soffitto…) con pompa a spalla.

A seguito della pulizia del pollaio bisognerà attendere il cosiddetto “vuoto sanitario”, un periodo di 2 settimane durante il quale il ricovero rimane vuoto e aperto per consentire un ulteriore azione disinfettante operata dall’effetto dell’aria e dei raggi solari. Le galline ovaiole o gli altri avicoli presenti in allevamento, dovrannno essere introdotti nel pollaio pulito solo dopo aver atteso il periodo del “vuoto sanitario”, previo reinserimento della nuova lettiera di paglia o di truciolo di legno e di tutte le attrezzature.

Pulire il pollaio, le fasi della disinfezione

  1. Durante l’autunno, in pieno riposo riproduttivo degli avicoli provvedete alla pulizia del pollaio.
  2. Rimuovete gli avicoli e destinateli in un ricovero provvisorio.
  3. Rimuovete interamente la lettiera e tutti gli attrezzi presenti nel pollaio: mangiatoia, abbeveratoio, rastrelliere e nidi.
  4. Comprare un prodotto specifico per la pulizia del pollaio rivolgendosi al consorzio agrario più vicino.
  5. Diluite il prodotto in acqua seguendo le indicazioni del produttore e irrorate il prodotto su tutte le superfici del pollaio usando una pompa a spalla.
  6. Attendete due settimane di vuoto sanitario.
  7. Allestite la nuova lettiera con paglia o truciolo di legno.
  8. Inserite nuovamente le attrezzature pulite e disinfettate.
  9. Introducete gli animali già presenti in allevamento e gli eventuali altri nuovi acquisti.

Pubblicato da Anna De Simone il 9 agosto 2014