Progetto NON: cashmere sostenibile e di qualità

SOS Cashmere

Progetto NON non è un progetto qualunque e non è per chiunque. Si tratta di maglie in cashmere avvicinabili da tutti, con un costo sostenibile economicamente e un processo di produzione sostenibile per l’ambiente. Adatto a chi, maschio o femmina, giovane o anziano, sta attento a ciò che indossa convinto che non si tratti di una questione puramente estetica, il progetto NON ora vende i suoi capi a Milano e a Parigi ma sarà presto on line per tutti. Lasciamo parlare il team e vediamo se fa per noi.



1) Come è nata l’idea di NON?

NON nasce dalla volontà di ampliare l’accessibilità (per un pubblico più vasto ) a prodotti di altissima qualità nel campo della maglieria. La lunga esperienza di Alberto Zanone nel settore ha permesso di ottimizzare i processi produttivi con una proposta sintetizzata nei colori e concentrata nel numero di modelli. Questa scelta ha portato ad una riduzione dei costi e, di conseguenza, dei prezzi al pubblico. Nell’attuale mercato internazionale, le maglie in cashmere ultrafine come quelle in cotone 100% ad alta torsione sono estremamente costose e si collocano solo nella fascia dei prodotti di lusso. Con il progetto NON queste maglie di altissima qualità saranno alla portata di un nuovo pubblico che avrà modo di confrontare e verificare che il costo dei capi NON è la metà e in alcuni casi un terzo di analoghi capi dei marchi più rinomati.

2) Qual è la sua unicità? come vi distinguete dai competitors?

L’unicità del progetto sta la vendita in base al peso per tutti i capi in cashmere in funzione alle taglie e al consumo della materia prima che varia in modo consistente tra una small e una XL. Questo è possibile grazie alla tracciabilità di tutto il processo produttivo, dall’acquisto della fibra alla tintura, dalla filatura alla smacchinatura, fino alla confezione della maglia. Un altro elemento di distinzione dei prodotti NON è la tintura naturale della fibra su tutti i capi in cashmere 100%. In particolare per i capi realizzati in cashmere pettinato (il più pregiato) NON è l’unica azienda al mondo a non utilizzare la tintura chimica.

3) Perché è green il progetto NON?

L’aspetto green del progetto si materializza principalmente con la riduzione del consumo. Le maglie NON sono di lunga durata per 2 motivi: l’alta qualità delle materie prime utilizzate e “l’intemporalità” estetica dei capi in totale contrapposizione alla fast fashion. Per quanto riguarda i capi realizzati in cotone ad alta torsione, anche dopo innumerevoli lavaggi, essi mantengono l’aspetto e il colore intatto senza scolorire. Un prodotto che per le sue caratteristiche non necessita di stiro e la tintura naturale della fibra di cashmere, realizzata con l’utilizzo di erbe, foglie, radici, rispetto alla tintura con coloranti sintetici permette di realizzare capi che hanno una bassa tossicità e non causano reazioni allergiche. Questo determina non solo un annullamento degli effetti negativi che i processi tessili chimici hanno sulla persona, ma anche una sensibile riduzione degli scarti industriali.

4) A chi vi rivolgete con il progetto NON?

Il nostro pubblico di riferimento, femminile e maschile, è quello sensibile alla salvaguardia ambientale, che si informa ed è in grado di confrontare e distinguere proposte apparentemente simili. Un pubblico che contrasta l’obsolescenza programmata dei prodotti stagionali se non settimanali con scelte più ponderate, meno esibizionistiche, dove la qualità è l’elemento più considerato.

5) Dove possono essere acquistati i vostri capi?

Per il momento i capi NON si possono acquistare esclusivamente nei due negozi di Milano e Parigi, entrambi i negozi si trovano in aree centrali ma non di grande passaggio. Questa scelta è un ulteriore elemento che ha permesso un contenimento dei costi nell’affitto dei locali e di conseguenza dei prezzi dei prodotti. A breve inseriremo sul nostro sito l’elenco di tutti gli articoli a disposizione e attiveremo un servizio di consegna a domicilio.

sos cashmere store

6) Che tipo di design avete scelto?

Il design scelto per i capi rispetta i valori di un prodotto di lunga durata privilegiando l’aspetto funzionale e l’attenzione ai dettagli.

7) Due parole su cosa è ASAP e la sua mission

ASAP, as sustainable as possible, è il modello di riferimento che a partire dl 2007 ha generato una serie di altri progetti ecosostenibili: 100% natural di pelle conciata al vegetale. One knit to wear – accessori. Recycled – limited edition, Rivolto – l’impermeabile reversibile. Tutti i progetti sono visionabili sul sito www.asaplab.it

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+Instagram

Pubblicato da Marta Abbà il 3 ottobre 2018