Prodotti pericolosi made in China

Un prodotto pericoloso su due è made in china, l’altro di provenienza europea. Sono questi i risultati di attente analisi condotte con il sistema d’informazione rapida Rapex che esamina i prodotti pericolosi diversi dagli alimenti.

Giocattoli e indumenti sono i prodotti più pericolosi. L’Ue sta sfruttando un sistema di controllo chiamato Rapex, grazie a esso i prodotti pericolosi possono essere individuati e rimossi tempestivamente dal mercato. Ora servirebbe intensificare la cooperazione con i paesi terzi, in particolare avviare una cooperazione bilaterale con la Cina così da mettere a punto un pacchetto legislativo globale sulla sicurezza dei prodotti e la sorveglianza del mercato.

Da dove arrivano i prodotti pericolosi?
-Cina. La Cina rimane al primo posto, infatti più della metà delle notifiche segnalate dal sistema Rapex riguardano prodotti di derivazione cinese.
-Europa. Il 19% delle notifiche hanno riguardato prodotti di origine europea. Più precisamente si tratta di 293 notifiche che interessano 44 prodotti di origine fracese, 43 prodotti dalla Germania e 32 prodotti made in Italy.
-Altri Paesi e Origine ignota. Il 15% dei prodotti pericolosi proviene dai paesi extraeuropei che non sono la Cina e l’8% è di origine ignota.

Quali sono i prodotti pericolosi?
Un occhio di riguarda deve essere dato alla salute dei più piccini, i prodotti pericolosi non alimentari sono soprattutto indumenti e giocattoli ma anche cosmetici e prodotti elettronici.

Sono gli indumenti e i prodotti tessili quelli più a rischio, infatti 423 notifiche riguardavano il rischio di soffocamento e di irritazione. Il sistema Rapex ha inoltrato 324 notifiche relative ai giocattoli pericolosi essenzialmente per il rischio di soffocamento. Ricordiamo il caso dei giocattoli made in China che utilizzavano vernici spray altamente dannose per la salute dell’uomo e dell’ambiente.

171 notifiche riguardavano i veicoli a motore per il rischio di lesioni e le apparecchiature elettriche con 153 notifiche per il rischio di folgorazione. Tra i prodotti pericolosi figurano i cosmetici con 104 notifiche per rischio chimico. Tali dati corrispondono al 74% di tutte le notifiche effettuate nel 2011.

Pubblicato da Anna De Simone il 11 maggio 2012