Posa delle piastrelle a parete

posa piastrelle a parete

Posa delle piastrelle a parete: come si mettono le piastrelle a parete. Dal taglio alla posa in opera fai da te. Tutti i consigli per piastrellare le pareti di casa.

Rivestire le pareti con piastrelle in ceramica presenta diversi vantaggi: il muro aumenta di resistenza, è più facile da tenere pulito e da curare. In bagno, una parete piastrellata, previene la formazione di muffa sui muri e accumuli di umidità.

Le piastrelle da parete sono, di solito, più sottili di quelle del pavimento. Generalmente hanno uno spessore inferiore ai 9 mm. Le piastrelle standard hanno dimensioni che oscillano da 10 x 10 a 30 x 30 cm, tuttavia in commercio esistono forme e dimensioni “fuori misura”. Se avete intenzione di piastrellare una parete, sappiate che in commercio si trovano piastrelle coordinate con quelle da pavimento.

Come mettere le piastrelle sul muro, il progetto

Prima di iniziare, fate un progetto! Prendete la carta millimetrata e disegnate, in modo preciso, l’area del muro da piastrellare. Riportate l’eventuale posizione di prese elettriche, specchi o finestre.

Nel progetto non potrete tenere conto dello spessore delle fughe ma di certo vi farà capire in termini pratici come proseguire per la posa.

Come tagliare le piastrelle

Le mattonelle da parete sono più facili da tagliare perché più sottili. In ogni caso avrete bisogno di un tagliapiastrelle manuale, si tratta di una pinza dotata di rotella tagliente, si può acquistare o prendere in affitto ma è indispensabile per eseguire la posa delle piastrelle a parete.

Su Amazon si trovano tagliapiastrelle manuali molto economici, che si comprano con 20 – 30 euro, il nostro consigli è di evitare prodotti del genere perché per quanto possano funzionare, rischierebbero di farvi scheggiare un buon numero di piastrelle. Paradossalmente, l’acquisto dei tagliapiastrelle più economici è consigliato solo ai più esperti. Chi non ha mai tagliato piastrelle meglio se si arma di un buon attrezzo. Tra i migliori presenti sul mercato vi segnaliamo il Tagliapiastrelle manuale di Bosch, il modello PTC 470 che si compra con 138,89 euro e spese di spedizione gratuite. Questo tagliapiastrelle riesce a tagliare mattonelle fino a uno spessore di 12 mm.

Link utili:

Entrambi gli attrezzi presentano una rotella di taglio da 20 mm in carburo di tungsteno con copertura in titanio.

Posa delle piastrelle a parete

Le piastrelle a muro si mettono a partire dal basso verso l’alto. Durante la posa, controllate costantemente che le piastrelle siano perfettamente in linea sia orizzontalmente che verticalmente.

La posa delle piastrelle a parete si esegue, per semplicità, a sezioni di muro di un metro quadrato. Finito un metro quadrato, si passa accanto sempre partendo dal basso verso l’alto.

Stendete l’adesivo fissando tutte le piastrelle interne, usate gli appositi distanziatori a crocetta per tenere distanziate le piastrelle.

Quando avete finito l’intera parete, potete togliere i distanziatori facendo attenzione a non muovere la piastrella adiacente.

In caso di angoli

Se nella parete da piastrellare sono presenti angoli, ricordate di iniziare sempre dall’angolo con una piastrella intera che deve sporgere all’altezza del bordo; sull’angolo adiacente potete inserire un’altra piastrella che finirà sul contorno della piastrella appena posta sull’angolo opposto. In questo modo la seconda piastrella andrà a coprire il bordo della prima piastrella posata.

In caso di finestre

Se la parete da piastrellare presenta finestre, piastrellate fino al livello del davanzale tagliando, se necessario, le piastrelle. Ponete le piastrelle tagliate per riempire lo spazio tra il telaio della finestra e le piastrelle intere sottostanti.

Le fughe

Per colmare le fughe (gli spazi tra una piastrella e l’altra) applicate l’apposito stucco con una spatola flessibile. Riempite bene le fessure e asportate, di volta in volta, lo stucco in eccesso con una spugna pulita e uno straccio umido per pulire.

Pubblicato da Anna De Simone il 20 settembre 2016