Porcellini di terra, tutte le info

porcellino di terra

Il porcellino di terra non arreca danni alla pianta o all’apparato radicale, anzi, è un “crostaceo” utile all’orto. Nonostante questa premessa, ti spiegherò come eliminarlo ma anche quali sono i benefici che apporta all’orto o alle tue piante in vaso così potrai fare una scelta più ponderata. Un’unica raccomandazione: al bando i pesticidi chimici!

I porcellini di terra rappresentano un esempio di Crostacei che sono riusciti a colonizzare l’ambiente terrestre.

Il porcellino di terra protegge le piante e migliora la struttura del terreno ma, nonostante questo, può essere fastidioso per chi non riesce a tollerare la presenza di “crostacei” in prossimità di casa. In effetti il porcellino di terra non ha un bell’aspetto. Tutte quelle zampine… poi nell’orto se ne trovano di ogni dimensione, dai più piccoli a porcellini di terra enormi! Aspetta che ti spiego bene di che animale parliamo.

Porcellino di terra aka Armadillidium vulgare

Il porcellino di terra, nome scientifico Armadillidium vulgare, è un crostaceo. Già, il porcellino di terra non è un insetto perché fa parte dell’ordine degli Isopoda (subphylum Crustacea). Anche se molti si ostinano a chiamarlo insetto, l’Armadillidium vulgare ha più cose in comune con alcuni crostacei che con i classici insetti delle piante.

L’armadillidium vulgare ha diversi nomi comuni: porcellino di Sant’Antonio, onisco, pirigungia, caramattino… Svolge un ruolo importante nel terreno e come ti ho già detto, non arreca danni di alcun genere alla pianta!

porcellini di Sant’Antonio si trovano facilmente nei vasi o nelle zone meno soleggiati dell’orto. Ritrovano il loro habitat naturale nel terreno umido.

Non amano uscire fuori dal terreno, quindi se ne hai visto qualcuno sui rami della tua pianta (così come mostrato nella foto in basso) oppure ai piedi del vaso… vuol dire che il loro rifugio si è disseccato e per questo sono usciti allo scoperto per trovare un nuovo insediamento.

Hanno bisogno di molta umidità, non tollerano il sole e per questo si nascondono sotto terra, sotto sassi o insediati sotto una corteccia molto umida o in fase di marcescenza.

Porcellini di Sant’Antonio, benefici per le piante

Non dovresti eliminare i porcellini di terra perché questi possono essere una vera risorsa per le tue piante e per l’orto.

Anche se molti li descrivono come parassiti, sappi che sono innocui per l’uomo e per la vegetazione, anzi: proteggono le piante dalle cocciniglie e demoliscono la materia organica rendendo il terreno più ricco. Migliorano il terreno sia da un punto di vista qualitativo sia strutturalmente.

Possono crescere fino a una lunghezza massima di 18 mm e si nutrono di tutto ciò che è materia organica in decomposizione. Possono essere considerati come degli spazzini biologici! Fanno la muta e… alla fine mangiano anche il proprio tegumento. Restituiscono al terreno, in forma di humus, tutti i detriti organici che ingeriscono.

Nella foto in alto noterai un porcellino di Sant’Antonio che si appresta a nascondersi sotto le radici del mio bonsai di frassino. Per farlo uscire allo scoperto ho dovuto smuovere moltissimo il terreno.

porcellino del terreno

Porcellini di terra, come eliminarli

Se ancora non ti ho convinto e sei determinato a eliminare i porcellini di Sant’Antonio, sappi che ti conviene impiegare rimedi naturali.

In caso contrario, saresti costretto a somministrare massicce dosi di pesticidi al substrato della tua pianta rischiando di danneggiare la salute della pianta in vaso o dell’intero orto.

Nella seconda foto, noterai dei porcellini di terra sul ramo del mio bonsai di frassino. In una situazione normale, i porcellini di terra non uscirebbero mai da terreno. Sono usciti perché io ho forzato la mano causando asfissia del terreno e disidratazione. Proseguiamo per gradi e vediamo come eliminare i porcellini di terra.

Porcellini di terra in vaso

Se è il periodo giusto, ti conviene eliminare i porcellini di terra meccanicamente, eseguendo un rinvaso, ripulendo le radici ed eliminando l’intero terreno. Dovrai sostituire il terreno “contaminato” dai porcellini di Sant’Antonio con terreno vergine.

Se non è periodo di rinvaso o vuoi eliminare i porcellini di Sant’Antonio dall’orto, ti invito a leggere la pagina: porcellini di terra, come eliminarli.

Foto di IdeeGreen.it

Pubblicato da Anna De Simone il 4 luglio 2017