Porcellini di terra, come eliminarli

Armadillidium vulgare

Porcellini di terra, come eliminarli: come eliminare i porcellini di Sant’Antonio dall’orto o dai vasi in balcone. Consigli, rimedi naturali e fai da te.

Nell’articolo dedicato ai porcellini di terra, ti ho spiegato quanto possono essere utili queste creature e perché è meglio non eliminarle. I porcellini di terra ingrassano il terreno (lo arricchiscono di humus) e riescono a proteggere le piante dalle cocciniglie e da altri parassiti. Per questi motivi, ti consiglio di tenere i porcellini di terra nel vaso o nell’orto. Se proprio vuoi eliminarli, fallo almeno con rimedi naturali.

I porcellini di terra sono noti anche come porcellini di Sant’Antonio e con questi nomi comuni si identifica la specie Armadillidium vulgare.

Porcellini di terra, come eliminarli

I porcellini di terra non escono dal terreno se non costretti. Vivono sotto gli strati superficiali del terreno ed escono solo in caso di asfissia o disidratazione. Hanno bisogno di un terreno molto umido, per questo trovano il loro habitat ideale nei vasi o nelle coltivazioni irrigate.

Se vuoi eliminare i porcellini di Sant’Antonio (nome scientifico Armadillidium vulgare) puoi usare strategie per stanarli ed eliminarli meccanicamente.

Eliminare l’armadillidium vulgare da vaso

Puoi eseguire un rinvaso sostituendo il terriccio della pianta eliminando così il terreno “infestato” dall’armadillidium vulgare. Ricorda che il rinvaso va eseguito in primavera o al massimo in autunno.

Se non è ancora periodo di rinvaso, puoi eliminare i porcellini di Sant’Antonio per asfissia. In che modo? Somministra molta acqua alla pianta in vaso, per sicurezza, poggia sul vaso un vecchio straccio imbevuto d’acqua così da mantenere l’ambiente molto umido.

Chiudi il vaso in una busta di plastica (evita le buste nere o scure) e sigillala con del nastro adesivo. In questo modo, stanerai i porcellini di terra che saranno costretti a uscire in superficie ma resteranno in trappola nella busta. Lascia la busta per almeno 24 ore. La pianta sopravviverà ma i porcellini di terra saranno costretti a uscire dal terreno.

Quando aprirai la busta dovrai agire con cautela. I porcellini di terra saranno sulla superficie del terreno e potrai ucciderli meccanicamente, rimuovendoli uno a uno. I porcellini di terra, quando si sentono in pericolo, si richiudono a formare una sfera, attento a non farti ingannare! Quando si richiudono su se stessi, sembrano dei sassolini. Osserva attentamente il terreno e smuovi la superficie per eliminarne quanti più possibile.

Questo processo va ripetuto almeno due o tre volte (a distanza di qualche giorno) per eliminare tutti i porcellini di Sant’Antonio.

Nelle foto, noterai dei porcellini di terra usciti allo scoperto dopo asfissia indotta con una busta di plastica. L’apparato radicale è quello di un bonsai di frassino.

Armadillidium vulgare

Per evitare che i porcellini di terra possano infestare nuovamente i tuoi vasi in balcone, cerca di tenerli sempre puliti. I porcellini di terra si comportano come dei veri e propri spazzini, quindi si nutrono di foglie in degradazione, detriti vari e qualsiasi materia organica… se pulisci di frequente i vasi, sottrarrai nutrimento agli isopodi.

Come eliminare porcellini di terra nell’orto

Nell’orto il terreno è più difficile da gestire. Per eliminare gli isopodi senza usare pesticidi, potete sfruttare una tecnica nota come solarizzazione ma il terreno dovrebbe essere a riposo.

In pratica dovrai coprire l’appezzamento di terreno con un telo di plastica nero. Indurrai la disidratazione del terreno e renderai il terreno inospitale per tutti gli isopodi e addirittura eseguirai un diserbo naturale. Questa tecnica si può attuare solo nei mesi più caldi dell’anno. Il sole, surriscaldando il terreno, andrà a disattivare anche i materiali di propagazione vegetale delle erbe infestanti.

Come allontanare i porcellini di terra

Se per diverse ragioni nessuna delle soluzioni fa al caso tuo, puoi usare dei rimedi naturali più invasivi. L’uso dei pesticidi, come premesso, è sconsigliato, soprattutto se il terreno è in coltivazione. I pesticidi possono danneggiare le radici delle piante oltre a nuocere all’ambiente e alla salute dell’uomo.

Puoi, però, usare un insetticida naturale, il piretro, che dovrai somministrare quando il sole sarà calato. Il pirerto è un insetticida naturale e per questo si dissipa nel giro di pochi giorni ed è fotosensibile (il solo lo rende inefficace). Ecco perché dovrai somministrarlo di sera. porcellino di sant'antonio

Fai attenzione! I porcellini di terra sono molto resistenti, quindi il piretro dovrà essere somministrato in buone quantità e per più giorni di fila.

Come si usa il piretro? Si può comprare la forma spray pronta all’uso o spray concentrata (più economica). In genere bisogna diluire 14-25 ml di prodotto in 10 litri d’acqua così da avere una resa maggiore e più convenienza nei trattamenti su larga scala e soprattutto in caso di trattamenti ripetuti come quelli richiesti dai porcellini di terra.

Il prezzo è di 16,81 euro con spese di spedizione comprese e, anche questa volta, per tutte le informazioni vi rimando alla scheda del prodotto: Bayer Piretro actigreen (Bio), ti ho segnalato un prodotto in forma concentrata perché a parità di prezzo restituisce una resa di gran lunga superiore. Nonostante si tratti di un prodotto naturale, ti consiglio ugualmente di evitarne l’uso e di eliminare i porcellini di terra meccanicamente con i metodi spiegati in precedenza.

Il piretro è inoltre efficace contro:

1. forbicine
2. cimici delle colture e cimici verdi
3. coleotteri
4. miridi come il vettore del virus del mosaico
5. cicaline
6. mosca bianca
7. afidi e altri pidocchi delle piante
8. altica
9. mosca comune
10. zanzare

Pubblicato da Anna De Simone il 6 luglio 2017