Pompelmo, proprietà benefiche e nutrizionali

pompelmo

Pompelmo: proprietà nutrizionali, proprietà benefiche e tutte le informazioni sul succo di pompelmo e sulla famigerata dieta del pompelmo.

Proprietà del Pompelmo

Il succo di pompelmo sembrerebbe un autentico taccasansa per la salute: stando agli esperti farebbe dimagrire, curerebbe il diabete e giocherebbe un ruolo fondamentale nella prevenzione dell’ictus.

Dai semi di pompelmo si può estrarre una sostanza dalle forti proprietà antimicrobiche, esistono studi che ne dimostrano l’efficacia contro malattie fungine, tuttavia non vi sono abbastanza rilevanze scientifiche da poter dire che questi estratti possono essere davvero efficaci contro batteri e altri microorganismi.

In medicina, in particolare nel settore della farmacodinamica, il pompelmo è stato studiato per la sua capacità di aumentare o diminuire l’assorbimento di alcuni farmaci, in particolare è stato studiato l’impiego del suo effetto inibitorio si alcuni farmaci impiegati nella lotta contro il cancro.

  • Il pompelmo fa dimagrire?

Se stai cercando un rimedio naturale per dimagrire, oltre a consultare un buon nutrizionista, puoi integrare nella tua alimentazione quotidiana del buon succo di pompelmo. I ricercatori della Berkeley, University of California, con una pubblicazione su PlosONe, hanno evidenziato come bere succo di pompelmo durante pasti ipercalorici possa aiutare a diminuire l’intake calorico e a regolare i livelli di glucosio nel sangue; per lo stesso motivo, il succo di pompelmo può tornare utile anche a chi ha tendenze iperglicemiche.

I ricercatori hanno riferito che il succo di pompelmo è in grado di ridurre i livelli di glucosio nel sangue nella stessa misura in cui agisce la metformina, un farmaco ipoglicemizzante prescritto alle persone affette da diabete di tipo 2. L’unico neo sta nei dosaggi: stando allo studio per ottenere questi effetti bisognerebbe ingerire 4 tazze di succo di pompelmo al giorno…. davvero tanto.

Tra le star di Hollywood è stata molto popolare la dieta del pompelmo. Questa dieta si basa sulla teorica che, da un lato, il basso indice glicemico del frutto possa accelerare il metabolismo e aiutare il nostro organismo a bruciare i grassi; dall’altro, il pompelmo conterrebbe degli enzimi capaci a diminuire l’assorbimento calorico.

Molto più saggia l’idea di associare mezzo pompelmo al ogni pasto così da usare questo frutto come integratore naturale di sali minerali. E’ invece rischioso consumare succo di pompelmo se si stanno assumendo farmaci.

Proprietà nutrizionali del pompelmo

Le proprietà nutritive sono riferite a 100 grammi di pompelmo. Le informazioni quantitative sono tratte dal database nutrizionale della USDA.

  • – Calorie: 33 kcal
  • – Carboidrati: 8,41 g
  • – Grassi: 0,10 g
  • – Proteine: 0,69 g
  • Vitamine
    -B1: 0,037 mg
    -B2: 0,020 mg
    -B3: 0,0269 mg
    -B5: 0,283 mg
    -B6: 0,043
    -B9: 10 mcg
    -Colina: 7,7 mg
    -Vitamina C: 33,3 mg
    -Vitamina E: 0,12 mg
  • – Sali minerali 
    -Calcio: 12 mg
    -Ferro: 0,06 mg
    -Magnesio: 9 mg
    -Manganese: 0,013 mg
    -Fosforo: 8 mg
    -Potassio: 148 mg
    -Zinco: 0,07 mg
  • – Acqua: 90,48 g

Attenzione! 
Dato l’interazione tra pompelmo e farmaci, se segui un trattamento farmacologico, consulta il tuo medico di fiducia prima di introdurre questo frutto nell’alimentazione quotidiana.

Per integrare con gusto il pompelmo nella tua alimentazione quotidiana ti segnalo l’articolo: sciroppo e marmellata di pompelmo.

Pubblicato da Anna De Simone il 10 luglio 2015