Piastre di cottura in pietra

Piastre di cottura in pietra

Piastre di cottura in pietra: piastre per cucinare sulla pietra. Dall’ardesia alla pietra ollare, dal basalto alla maiolica. Ecco i le piastre in pietra che consentono di cucinare con un buon risparmio energetico. Non parliamo di semplici rivestimenti ma di piastre che consentono di sfruttare le proprietà della pietra per cucinare al meglio gli alimenti.

Se siete interessati ai semplici rivestimeti, vi rimandiamo all’articolo dedicato al piano di lavoro in cucina che vi indicherà i diversi rivestimenti per piani di cottura e lavabo. In questa pagina ci soffermeremo sulle piastre in pietra.

Piastre di cottura in pietra

Le piastre per la cottura possono essere in acciaio, pietra o altri materiali. Consentono di cucinare gli alimenti in modo semplice. In base al tipo di piastra, il cibo acquisisce un particolare sapore.

Il basalto (anche rivestito di maiolica) e l’ardesia sono rocce vulcaniche molto interessanti per dar vita a piani di cottura in pietra. Altrettanto popolare è la steatite (meglio conosciuta come pietra ollare).

Al contrario dell’acciaio, la pietra ha la capacità di trattenere il calore e restituire un buon risparmio energetico in cucina.

Piastre in pietra per la cottura dei cibi

Le piastre per la cottura degli alimenti sono disponibili in diverse forme: rettangolari, quadrate, rotonde. Si possono riscaldare sul piano di cottura della cucina oppure su appositi fornelli. Le piastre in pietra non sono sempre compatibili con un piano di cottura a induzione, in questo contesto bisognerebbe scegliere piastre in pietra con un componente metallico sul fondo.

Le piastre in pietra possono usare dei fornelli di piccole dimensione alimentati a gas o a ad alcol, come il caso della fondue bourguignonne.

Le piastre in pietra possono presentare un supporto in marmo, in acciaio inox… in base al tipo d’impiego.

Anche le piastre in gres si stanno facendo notare negli ultimi tempi. Il gres, infatti, soprattutto se con rivestimento smaltato, è molto facile da pulire e impedisce che il cibo bruciato vada ad attaccarsi. Il gres è un materiale molto versatile che, oltre ad assicurare la cottura, dato la sua capacità di accumulare calore, riesce a mantenere gli alimenti caldi fino all’ora di pranzo.

Cucinare sulla pietra ollare

La pietra ollare è utile per cuocere gli alimenti. Si riscalda molto lentamente ma quando inizia a scaldare accumula e mantiene il calore a lungo. E’ questa la caratteristica che contraddistingue le piastre in pietra. Le istruzioni per cucinare sulla pietra ollare sono le stesse che vedremo per la cottura su pietra lavica.

Cucinare sulla pietra lavica

Per cucinare sulla pietra ollare o sulla pietra lavica, vi consigliamo di acquistare uno spargifiamma così da distribuire il calore in modo più uniforme.

Per cucinare sulla pietra lavica, attivate la fonte di calore (gas o carbonella) e attendete circa 20 minuti. Il vantaggio della pietra lavica per la cottura è che non dovete aggiungere oli, burro, grassi o altri condimenti perché il gusto del cibo sarà esaltato dalla pietra stessa.

Quando comprate una piastra in pietra lavica, prima di utilizzarla, ricordatevi di lavarla con acqua e sale e lasciarla asciugare per un giorno.

Quando avete finito di cucinare, NON provate a raffreddare la pietra lavica con acqua fredda altrimenti rischiate di causare uno shock termico e rompere la piastra.

Riscaldate sempre in modo graduale e, a fine cottura, lavete con aceto bianco, bicarbonato di sodio o limone.

In commercio vi sono diverse piaste in pietra lavica: padelle, griglie, bistecchiere… le più evolute incorporano dei manici in silicone per consentire una più semplice gestione della piastra.

Tra i vari modelli presenti sul mercato vi segnaliamo una griglia con fondo in acciaio (quindi compatibile con il piano di cottura a induzione) e realizzata in pietra lavica. La griglia non manca di manici in silicone e ha dimensioni di 26 x 35 cm. Il prodotto in questione e proposto su Amazon al prezzo di 33,99 euro con spedizione gratuita. Abbiamo segnalato questa griglia perché tra le piastre in pietra lavica è quella che conta una maggiore soddisfazione da parte degli utenti che l’hanno testata.

Link utili: Griglia vulcanica in pietra lavica.

Pubblicato da Anna De Simone