Piante in casa facili da coltivare

Piante in casa

Se volete coltivare delle piante in casa vi conviene scegliere quelle che meglio si adattano al vostro ambiente domestico, al vostro stile di vita e alle vostre abilità di giardinieri. Inutile scegliere piante difficili da coltivare se non avete la passione, o piante che occupano tanto spazio se non disponete di una casa grande. Meglio anche evitare le piante pungenti o tossiche (ce ne sono parecchie) in ambienti frequentati da bambini e animali.

Certo, potete andare dal vivaista e accontentarvi di quel che c’è chiedendo consigli sul posto. Ma se volete farvi un’idea prima, e magari fare un progetto del verde in casa, rispondete a queste quattro domande:

  • Volete piante facili o impegnative?
  • Avete tanto o poco spazio per le piante in casa?
  • Cercate piante per il balcone/terrazzo o per l’interno?
  • Ci sono bambini e animali in casa?

Le risposte vi indirizzeranno nella scelta delle essenze con le maggiori probabilità di adattarsi bene in casa vostra e potrete passare alla ‘fase estetica’, quella cioè dove valuterete aspetto, forma e colori delle varie piante.

In questo articolo vogliamo andare incontro alle esigenze di quelle tante persone che amano le piante in casa ma non hanno il cosiddetto ‘pollice verde’, che vogliono delle piante per interni ma non hanno grandi spazi a disposizione, e che hanno bambini o animali che non vorrebbero veder litigare con le piante.

Ecco dunque una selezione di piante per la casa accomunate da quattro caratteristiche:

  • coltivazione facile;
  • in casa tutto l’anno;
  • poco spazio;
  • adatte a bambini e animali.

Poi scegliete quelle che vi piacciono di più!

Piante da appartamento da fiore

Acalypha hispida. Bellissima da apprendere al soffitto o alle mensole in vasi appesi. Le foglie sono verde brillante e le infiorescenze compatte di colore rosso scarlatto durano parecchio (dastaccare quando sbiadiscono). La coltivazione è facile quando temperatura e umidità sono mantenute correttamente.

Brunfelsia calycina. Di Brunfelsia ne esistono più di 30 specie imparentate con la comune patata. Raggiunge i 70 cm di altezza, le foglie sono lanceolate e lucide ma la caratteristica sono i fiori che all’inizio sono violetto, poi lavanda e poi bianchi e cambiano colore da un giorno all’altro.

Cymbidium sspp. (pianta da apprtamento da fiore) È l’ideale per gli amanti delle orchidee che non dispongono di una casa esposta al sole. È adattabile e facile da coltivare e anche se un po’ trascurata fiorisce bene. Quando è coltivata nel modo giusto la fioritura è spettacolare.

Hoya Carnosa (Fiore di cera). È una specia lianosa molto adatta a ricoprire pareti o pannelli ornamentali di separazione. L’infiorescenza è composta da piccoli fiori del diametro di circa 15 mm di colore bianco-rosa con una macchia rossa al centro.

Kalanchoe blossfeldiana. È una pianta succulenta molto diffusa per via soprattutto della sua bella fioritura. I fiori sbocciano da gennaio a maggio in mazzetti fittissimi di colore rosso (il colore originario) rosa, giallo, arancio o bianco. È una pianta a fotoperiodo breve e ama lo scuro: per farla rifiorire va messa in una stanza illuminata solo 8 ore al giorno (anche artificialmente) con temperature notturne di 16-16°C.

Pachystachys lutea. È un piccolo arbusto di facile coltivazione con fiori molto ornamentali. Durante l’estate la pianta produce fiori bianco crema lunghi 5 centimetri che spuntano dalla base.

Vallota speciosa. È una pianta con foglie sempreverdi e fiori cascanti scarlatto-aranciati. È particolarmente adatta alle finestre soleggiate. Poco esigente, basta lasciarla al fresco, concimata e innaffiata con moderazione.

Piante da appartamento da foglia

Asplenium Nidus (lingua di cervo). Molto ornamentale, ama l’ombra ed è un’ottima pianta da interni. Facile da coltivare, occorre fare attenzione soprattutto al terreno che deve essere un po’ acido e ben drenato. Se le foglie avvizziscono l’aria è troppo secca e serve spruzzare un po’ d’acqua.

Beaucarnea sspp. Spesso viene chiamata così la Nolina recurvata, che è molto simile. La Beaucarnea è originaria delle regioni desertiche dove raggiunge i 9 mt di altezza. In casa è facile da coltivare tenendola al riparo dalle basse temperature e di solito non supera il metro di altezza.

Codiaeum variegatum pictum (Croton). Le foglie hanno un’ampia gamma di forme, colori e sfumature. Raggiunge il metro di altezza ma con la potatura regolare in primavera si può contenere. Ama il calore costante tutto l’anno.

Dioscorea elephanipes. Ha foglie a forma di cuore con nervature molto marcate. È una pianta molto rara e strana per il ceppo legnoso che assomiglia a un guscio di tartaruga che forma un semicerchio scaglioso fino a 30 cm di diametro.

Monstera delisiosa (Filodendro). Per l’aspetto particolare e per le notevoli dimensioni delle foglie, è una delle piante appartamento da foglia più diffuse. Può raggiungere i 6 metri di altezza e le foglie la lunghezza di 1 metro. La coltivazione è facile, ma il Filodendro va tenuto lontano dai raggi diretti del sole.

Scindapsus aureus (Potos). Nel genere ce ne sono 25 specie a crescita rapida facili da coltivare. Si possono far crescere sia facendole arrampicare su un tutore sia lasciandole ricadere da un vaso appeso. È una delle più diffuse piante da appartamento per la robustezza e la bellezza delle foglie.

Yucca. È una delle pianta da appartamento più facili da riconoscere per via dell’infusto legnoso. Il genere comprende circa 40 specie, ma solo poche possono essere coltivate in casa senza difficoltà. Tra questo c’è la Yucca alaifolia.

Piante grasse ornamentali

Cephalocereus senilis (Cereo testa di vecchio). Si coltiva benissimo in vaso in casa tutto l’anno, e solo nelle zone meridionali più calde può stare anche all’aperto. Di origine messicana, in natura raggiunge i 12 mt ma in vaso di solito si ferma tra 0,5-1 mt con 15-20 cm di diametro.

Crassula sspp. È un genere che comprende circa 150 specie di piante succulente. Per la maggior parte riposano in estate e presentano vivaci fioriture in inverno. Ce ne sono anche di rampicanti e ricadenti adatte a essere coltivate in vasi appesi.

Echinopsis sspp. Della famiglia delle cactacce, presenta spine centrali e radiali ma non dure o tossiche e gli animali non le temono. La fioritura si verifica spesso tra maggio e settembre e molto spesso è notturna e dura solo 48 ore.

Gymnocalycium sspp. Ce ne sono circa 50 specie e sono piante piante perenni succulente. La bella caratteristica sono i grandi fiori sommitali vivacemente colorati in giallo, rosa o bianco.

Lobivia famatimensis. Il nome è l’anagramma di bolivia, il paese dove molte di queste specie crescono allo stato spontaneo. Richiedono pochissime cure e sono apprezzate per i fiori spettacolari di colori vivaci.

Mamillaria zeilmanniana. È ricoperta di spine morbide e lanugine bianche, con fiori rosso porpora. Ha una forma cespi tosa, alta circa 5 cm. I fiori sbocciano in giugno-luglio.

Matucana. La fioritura avviene in primavera-estate e i vivaisti di solito hanno a disposizione molte forme e cultivar selezionate a scopo ornamentale anche sensibilmente diverse tra loro. Vengono classificate Matucana  anche alcune specie del genere Borzicactus.

E se vi piace l’orto…

Stiamo parlando a dei non-esperti (che forse lo diventeranno) in cerca di idee per arredare la casa con il verde. Il mio consiglio è quello di cominciare a divertirsi con qualcosa di facile pronto all’uso come il Il Kit ortaggi stravaganti

PS Queste piante sono facili da coltivare ma non esagerate nel trattarle male. Senza acqua (o con troppa acqua in alcuni casi) e un po’ di fertilizzante si seccheranno e le dovrete buttare. Parlando di piante da appartamento, temperatura e umidità relativa dell’aria sono importanti. Potete tenerle sotto controllo con questo semplice termometro igrometro con orologio

Forse ti interessa anche l’articolo: Piante rare (ma non introvabili) da appartamento

Ti potrebbe interessare anche

Yucca: tubero e ricette

Dieffenbachia pianta da interno

Pubblicato da Michele Ciceri il 15 febbraio 2015