Pianeti del Sistema Solare

Pianeti del Sistema Solare

Oggi ci sembra scontato parlare dei pianeti del sistema solare come entità note e oggetto di molte attenzioni ma non è sempre stato così. Per millenni tutti tranne la Terra, ovviamente, sono stati considerati come un mondo inesplorabile. E’ grazie alle spedizioni spaziali ma anche alle sonde e ai ricercatori in questo campo, che oggi possiamo contarli, raccontarli e sognarli. Per molto tempo abbiamo avuto la presunzione di credere che nel cielo di fossimo solo noi, Terra, oltre al Sole ed alla Luna.



Pianeti del sistema solare

Il Sistema Solare non è costituito solo dal Sole e dai pianeti ma ci sono altri numerosi corpi celesti con cui fare i conti: i satelliti dei pianeti, un migliaio di comete, una quantità indefinita di meteoriti e 1800 pianetini detti asteroidi.

Cosa sono i pianeti del sistema solare ? sono dei corpi celesti caratterizzati da una superficie esterna fredda, da dimensioni nettamente inferiori rispetto a quelle delle Stelle e da un moto di rivoluzione intorno al Sole che fa sì che noi li vediamo cambiare posizione nel cielo rispetto alle stelle fisse. Certo ci sono Plutone e Mercurio che fanno eccezione ma per il resto abbiamo dei pianeti del sistema solare che si muovono intorno al Sole seguendo orbite ellittiche nelle quali uno dei due fuochi è occupato dal Sole. Non è finita: oltre al moto di rivoluzione i pianeti compiono anche un moto di rotazione, proprio lo stesso movimento in cui la Terra ruota su sé stessa intorno ad un asse di rotazione, nel nostro caso inclinato. Entrambi i moti dei pianeti procedono in senso antiorario da Ovest verso Est.

Il movimento della Terra fa sì che il giorno duri 24 ore ma questo vale solo per il nostro pianeta, in generale il tempo impiegato dal pianeta per ruotare su se stesso può cambiare di volta in volta a seconda di quale dei tanti si va a considerare. Giove ad esempio ha delle giornate di 10 ore, Venere di 243 giorni terrestri. 

Pianeti del sistema solare: quanti sono

I pianeti presenti nel Sistema Solare sono nove, sono tutti caratterizzati da una forma quasi sferica e da una luce riflessa dal Sole.

Pianeti del sistema solare: quali sono in ordine

Partiamo dal pianeta più vicino al Sole e procediamo nominandoli mentre ce ne allontaniamo. Eccoli: Mercurio, Venere, Terra, Marte, Giove, Saturno, Urano, Nettuno e Plutone.

Pianeti del sistema solare per bambini

Quando da bambini iniziamo a studiare i pianeti del sistema solare li dividiamo in due categorie per semplificare la memorizzazione. Ci sono i pianeti di tipo terrestre e i pianeti di tipo gioviano. I primi, i terrestri, sono caratterizzati da una densità 5 volte superiore rispetto a quella dell’acqua, da un’atmosfera estremamente rarefatta e sono costituiti prevalentemente da materiali rocciosi, metalli e minime quantità di gas. In questa categoria troviamo i pianeti che risultano simili alla Terra come Mercurio, Venere, Marte e la stessa Terra.

I pianeti di tipo gioviano invece hanno una densità 1,2 volte superiore rispetto a quella dell’acqua e da elevate percentuali di Idrogeno, Elio e “ghiaccio”. Un’altra differenza sta nelle atmosfere, questi pianeti ne hanno di molto dense, costituite prevalentemente da Idrogeno, Elio, Metano e Ammoniaca, questo in parte per via della massa dei pianeti gioviani e in parte per la loro distanza dal Sole.

Pianeti del sistema solare: quali sono in ordine

La massa dei pianeti influisce sull’atmosfera trattenendo le molecole di gas atmosferici mentre la grande distanza dal sole invece permette ai pianeti giovani di mantenere una bassa temperatura ed evitare alle particelle di gas un’agitazione termica tale da permettere una velocità di fuga. Per esclusione alla categoria di tipo gioviano appartengono i pianeti simili a Giove come lo stesso Giove, Saturno, Urano e Nettuno.

Da bambini è forse più facile distinguere i pianeti del sistema solare in base alla loro posizione rispetto alla zona degli asteroidi. Ci sono quindi i pianeti interni (Mercurio, Venere, Terra e Marte) e i pianeti esterni (Giove, Saturno, Urano e Nettuno).

Pianeti in astrologia

In Astrologia i pianeti possono essere suddivisi in quattro ben distinte categorie. I Luminari (Sole e Luna) rappresentano le componenti fondamentali della personalità, quelle che danno l’impronta più evidente alle caratteristiche del soggetto. I Pianeti veloci (Mercurio, Venere e Marte) rappresentano invece quelle componenti preposte a soddisfare le necessità più immediate della vita, I Pianeti semi-lenti (Giove e Saturno) e i lenti (Urano, Nettuno e Plutone) sono legati a componenti umane ancora in fase di sviluppo e sulle quali la maggior parte dell’umanità ha un controllo relativamente scarso.

Pianeti del sistema solare: libri

Anche on line si trovano diverse guide che ci aiutano ad orientarci all’interno del nostro vasto sistema solari tra pianeti ed altri corpi celesti. La più esauriente è senza dubbio “Stelle e pianeti. La guida più completa a stelle, pianeti, galassie e al sistema solare”: raccoglie carte dettagliate per ognuna delle 88 costellazioni dell’emisfero boreale e australe; dati e note su tutte le stelle più brillanti e sugli altri oggetti celesti di interesse, consigli sulla scelta e sull’uso di binocoli e telescopi adatti alle vostre possibilità, carte lunari dettagliate con descrizioni delle principali caratteristiche del satellite.

Ci è un po’ pigro, non ha voglia di sfogliare alcun libro ma non vuole rinunciare all’esplorazione può acquistare dei pianeti 3D che si illuminano nel buio, da appendere nella propria stanza, oppure un kit completo che riproduce il sistema solare, sempre in 3D e in materiale fluorescente. Entrambi sono in vendita su Amazon come anche il libro.

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookInstagram

Pubblicato da Marta Abbà il 24 novembre 2018