Come coltivare cipolle

coltivare cipolle

Istruzioni su come coltivare cipolle nell’orto o in vaso. Quando raccogliere le cipolle e consigli sulle cure da dedicare alle piante. Coltivazione a partire dal seme o dalla stessa cipolla.

Coltivare le cipolle

Come poter fare a meno delle cipolle nella nostra cucina?! Sono spesso un elemento essenziale per sughi, ragù, focacce, torte salate e molti altri piatti. Da non trascurare che sono ricche di sali minerali e vitamine.

Quante volte ci capita di doverne fare a meno delle cipolle perché ci siamo dimenticati di comprarle? Vuoi ovviare al problema? Puoi coltivare le cipolle ovunque, anche in vaso, sul tuo terrazzo o balcone. Le cipolle sono facili da coltivare e non è necessario disporre di un vero e proprio orto, ti basta anche un vaso, basta che sia abbastanza capiente. Non sai come coltivare cipolle? Ci pensiamo noi a spiegartelo!

Seme cipolla

La prima cosa da fare è acquistare le bustine contenenti i semi di cipolla.

Il seme di cipola è estremamente piccolo. Si sviluppa a partire dai fiori. Forse ti sembra strano parlare di seme di cipolla perché tu non ne hai mai visto uno. Le cipolle vecchie, infatti, producono germogli e possono essere “seminate” a loro volta.

Per questo puoi:

  • iniziare a coltivare le cipolle a partire da una cipolla con germogli verdi
  • coltivare cipolle a partire dai semi

Se non raccogli la cipolla (la parte edibile), la pianta produrrà dei fiori che svilupperanno piccoli semi. I semi si possono raccogliere da piante di cipolla fiorite oppure si possono comprare. Sappi, però, che se la pianta di cipolla produce fiori, la parte edibile non potrà più essere usata in cucina! Con la fioritura, qualsiasi pianta concentra le sue energie nella produzione dei semi, così usa tutte le riserve che ha!

I semi si possono comprare presso vivai, consorzi agrari, gaden center oppure sfruttando la compravendita online. Ci sono di diversa varietà: le cipolle rosse sono indicate per le insalate, mentre le bianche o le bionde vanno meglio per la cottura.

In base alla varietà, le cipolle possono essere più o meno dolci e possono avere forma tondeggiante o allungata. Per vedere una fitta selezione di varietà di cipolle, ti consiglio di visitare “questa pagina Amazon” dove i semi e i nomi delle varietà sono correlate a foto.

Quando coltivare cipolle

La semina in pieno campo può essere fatta da marzo e aprile.

Se la semina si fa in ambiente protetto, è possibile anticiparla. Per varietà precoci e tardive, meglio considerare il periodo di semina indicato sulla bustina del seme di cipolla.

Come coltivare cipolle in vaso

Nel caso non disponi di un giardino, basterà organizzare una coltivazione di cipolla in vaso, sfruttando il balcone o il davanzale di una finestra.

In caso di coltivazione di cipolla in vaso ti occorrono dei cassoni (fioriere) o dei vasi molto profondi. Se oltre ad avere il pollice verde, ami il fai da te, puoi provvedere al contenitore tu stesso! Per coltivare cipolle in vaso in terrazzo o in balcone serviranno dei cassettoni, ma potrebbe essere un’idea simpatica costruirseli da soli comprando l’occorrente in un centro per il bricolage.

Una volta pronti o acquistati i cassonetti, servirà il terriccio che sia di tipo soffice, senza zolle troppo compatte e ricco di sostanze organiche per permettere alla pianta un adeguato sviluppo e una buona crescita.

Per arricchire il terriccio è consigliabile una concimazione con solfato di ammonio. Il solfato di ammonio ha un’ottima composizione per nutrire molti ortaggi, cipolle comprese. Il rilascio è lento e sosterrà la crescita della pianta per molto tempo. Una valida alternativa al concime consiste nel mescolare il terriccio fertile con del compost ben maturo, magari ottenuto dai vostri rifiuti organici.

Nota bene: per coltivare cipolle in vaso, il contenitore dovrà essere di almeno 20 cm di diametro e 30 cm di profondità.

Come seminare le cipolle

  • Predisponi del terriccio soffice, morbido e ricco di sostanza organica.
  • Disponi 3 semi di cipolla per ogni vaso o per ogni box del semenzaio.
  • Attendi un mese, fino a quando le piante non si saranno ben sviluppate.

A questo punto, se vuoi coltivare cipolle in vaso, monitora la crescita, irriga saltuariamente e attendi lo sviluppo della parte edibile per raccogliere. Se invece la coltivazione della cipolla è nell’orto o in giardino, dovrai provvedere a trapiantare le cipolle.

Come coltivare le cipolle nell’orto

Puoi seminare in semenzaio ed eseguire il trapianto, oppure seminare direttamente in pieno campo.

Come seminare la cipolla nell’orto? Con l’apposito attrezzo da giardinaggio, scavare dei piccoli solchi e con le mani deposita accuratamente i semi e coprili superficialmente con del terriccio. Irriga e attendi la germinazione.

Stai attento a pulire la coltivazione eliminando le erbacce.

Se invece devi trapiantere le cipolle, attendi che le piante diano almeno 15 cm prima di metterle a dimora. Il sesto d’impianto prevede:

  • 25 cm di distanza tra una pianta e l’altra
  • 30 cm di distanza tra una fila e l’altra

Lo spazio tra le file non serve solo alla pianta ma anche a te: ti consentirà di sarchiare con la zappa o un sarchiello. La sarchiatura è utile per arieggiare il terreno.

Pianta di cipolla: cura

Bagnare la terra solo quando si presenta piuttosto asciutta senza esagerate mai con l’acqua.

È necessario tenere pulito il terriccio estirpando eventuali erbacce che potrebbero nascere tra le piantine di cipolla e disturbare la loro normale crescita.

coltivare cipolle

Basta una concimazione al momento della semina o della messa a dimora della pianta.

Quando raccogliere le cipolle

Il periodo del raccolto varia in base all’andamento climatico e alla varietà coltivata.

  • Le cipolle bianche “primizie” si possono raccogliere tra maggio e giugno.
  • Le cipolle rosse, come la cipolla rossa di Tropea, si raccoglie a partire da ottobre e il raccolto si propaga fino al mese di marzo.
  • Quelle gialle o cipolle dorate, si possono raccogliere verso settembre.

Se sei interessato alla cipolla rossa, puoi leggere istruzioni ad hoc nella guida dedicata alla “Cipolla rossa di Tropea“.

Pubblicato da Anna De Simone il 24 novembre 2018