Petrolio: scarsità e inquinamento

Finita la benzina

Petrolio tra scarsità e inquinamento è il titolo dell’incontro pubblico di domenica 16 settembre a Cremona, presso palazzo Cattaneo di via Oscasali 3 (inizio ore 9,30). L’incontro è organizzato da ASPO, Associazione per lo Studio del Picco del Petrolio in collaborazione con il circolo culturale AmbienteScienze. Prima una tavola rotonda con il contributo di esperti della materia, ricercatori e docenti universitari, poi il dibattito durante in quale il pubblico presente potrà intervenire ponendo domande  e nuovi temi.

La scarsità della risorsa e l’inquinamento causato dalla sua trasformazione e utilizzo fanno del petrolio uno stretto sentiero per il futuro. Luca Pardi, primo ricercatore CNR di Pisa e presidente di ASPO Italia tratterà il tema “Dall’abbondanza alla scarsità: crisi economica, picco del petrolio e altre storie”.

Illustrerà un caso concreto Corrado Petri, responsabile R&S di RCR Cristalleria Italiana parlando di una nuova tecnica per abbattere gli ossidi d’azoto. Seguirà Benito Fiori, vicepresidente del Circolo AmbienteScienze che presenterà proposte di azione contro l’inquinamento in Lombardia.

Spazio al tema del risparmio energetico e del benessere negli ambienti di vita con Dario Faccini, esperto della materia e membro di AmbienteScienze e AspoItalia che porterà l’esperienza di vivere in un’abitazione di classe A+.

Dal benessere consumista alla sobrietà sostenibile è il tema affrontato da Claudio della Volpe, ricercatore dell’Università di Trento, mentre Roberto Angoli, presidente di REM (Revolution Energy Maker) illustrerà il caso concreto del progetto “Pane e energia”.

Ti potrebbe interessare anche

Pubblicato da Michele Ciceri il 15 settembre 2012