Pesticidi biologici fai da te, alcune ricette

pesticidi biologici fai da te

Per difendere il nostro orto da insetti e parassiti non necessariamente dobbiamo ricorrere ai classici pesticidi presenti in commercio; non fanno altro che alterare gli ecosistemi sia a livello faunistico che ambientale.


In alternativa ai prodotti agrochimici possiamo ricorrere a pesticidi biologici fai da te con prodotti facilmente reperibili in casa. A tal proposito vi illustreremo alcune ricette per creare dei concimi naturali efficaci contro gli insetti nel rispetto dell’ambiente.

Pesticidi biologici fai da te, insetticida spray
Contro afidi e cocciniglie
Riempite un contenitore spray con acqua e aggiungete un cucchiaio di sapone di Castiglia, un pizzico di pepe, un cucchiaio di aglio in polvere e qualche foglia di menta piperita. Agitate bene ed ecco pronto il vostro repellente

Contro parassiti e malattie fungine
Frullate una testa di aglio e qualche chiodo di garofano poi aggiungete due tazze di acqua, in modo da ottenere un composto molto fine. Lasciate riposare per un giorno e mescolate poi in circa 3 litri d’acqua. Vaporizzate, con uno spruzzatore, direttamente sulle foglie delle piante.

Contro afidi, vermi e tarme.
In una bacinella versate 3 tazze di foglie di pomodoro tritate poi aggiungete mezzo litro di acqua. Lasciate riposare per almeno una notte e poi diluite il composto ottenuto con altre due tazze di acqua.

Antiparassitario
Frullate ad alta velocità per circa due minuti circa una decina di peperoncini con due bicchieri di acqua. Lasciate riposare per la notte poi filtrate la polpa e versate il liquido nello spruzzatore aggiungendo un bicchiere di acqua.

Pesticidi biologici fai da te, rimedi reperibili in casa
Macerata di tabacco
Prendete il quantitativo di tabacco contenuto in 3/4 sigarette e lasciatelo macerare in mezzo litro di acqua per un paio di giorni e poi filtrate. Versate il liquido in un nebulizzatore ed ecco pronto il nostro insetticida naturale

Lievito di birra
Per stimolare la fioritura delle rose sciogliete tre cucchiai di lievito di birra in dieci litri d’acqua e annaffiate ogni giorno

Ortica
Mettetele a macerarel’ortica in un secchio ricoprendole d’acqua e lasciatele riposare per almeno una settimana. Passato questo tempo il vostro nuovo concime liquido 100% biologico è pronto per l’uso.

Cenere
La cenere del caminetto è un ottimo concime naturale: basta disporla intorno alla pianta per farla agire come fertilizzante.

Gusci d’uovo
Anche i gusci d’uovo sono un perfetto fertilizzante naturale: basta spezzettare i gusci e aggiungerli al terriccio per favorire la crescita delle piante.

Fondi di caffe’
I fondi di caffè sono un’ottima fonte di azoto, magnesio, calcio e potassio per il terreno: basta impiegarli insieme al compost oppure spargerli direttamente sul terreno. Attenzione però a non esagerare con le quantità, è consigliabile solo un cucchiaino al mese.

Acqua di cottura delle verdure
Poiché è ricca di sali minerali e altre sostanze nutritive importanti, l’acqua di cottura delle verdure è un ottimo ricostituente per le piante. Una volta fredda, potete riutilizzarla per annaffiare: attenzione però non deve essere salata.

Ti potrebbe interessare

Guano: concime biologico

 

Pubblicato da Anna De Simone il 11 gennaio 2015