Pesci giapponesi, le carpe Koi

pesci giapponesi

Quando si parla di pesci giapponesi  si fa riferimento alla carpa Koi. Le carpe Koi sono allevata in Italia come pesce da laghetto e considerate da molti “animali da compagnia”.

Pesci giapponesi – KOI – Carpa giapponese – Nishikigoi: la storia
La storia dei pesci giapponesi è affascinante quanto tanto la bellezza delle carpe Koi. Le credenze popolari affermano che i Koi sono pesci indigeni del Giappone. In realtà, le loro radici si riscoprono nel Sud della Cina di 20 milioni di anni fa.

L’associazione del pesci Koi e Giappone è nato perché i giapponesi sono stati i primi nella storia ad allevare i Koi selezionandone diverse varietà. A occuparsene furono i coltivatori di riso che tra il 1820 e il 1830 hanno iniziato ad allevare le carpe Koi per il loro valore estetico. I coltivatori giapponesi riuscirono a selezionare Koi dalle differenti trame e colori. I Koi, in un primo memento, hanno catturato l’attenzione di un’intera prefettura e in seguito si sono diffusi in tutto il Giappone.

La popolarità dei Koi è cresciuta ulteriormente quando l’imperatore nipponico Hirohito ha avviato un allevamento di Koi nel fossato del Palazzo Imperiale, nel 1914.

In Giappone, il termine Koi si riferisce a tutti i tipi di carpe, comprese quelle selvatiche. Quando si desidera parlare dei famosi pesci giapponesi dalle particolari trame e colori, si usa il termine Nishikigoi.

Pesci giapponesi – KOI – Carpa giapponese – Nishikigoi

Tutti i consigli per iniziare un allevamento di Koi

Prima di tutto, bisogna determinare il numero di Koi da poter introdurre nel proprio laghetto. L’introduzione dei Koi nel proprio laghetto dovrebbe prevedere un metro quadrato per ogni esemplare di carpa lungo al massimo 25 cm. In un laghetto 3×6 sarà possibile introdurre un massimo 18 carpe giapponesi.

E’ sempre consigliato di non aggiungere mai grandi quantità di pesci simultaneamente, così l’introduzione dei Koi nel laghetto domestico dovrà essere effettuata gradualmente. Nell’ipotesi ideale, un laghetto adatto a ospitare un piccolo allevamento di Koi, dovrebbe avere la capacità di 15 mili litri d’acqua.

Il laghetto per l’allevamento dei pesci giapponesi dovrà essere equipaggiato con appositi filtri. Le carpe Koi vivono bene tra i 15-25 gradi centigradi ma sopportano l’acqua anche intorno ai 7-10 gradi. Sopportano male l’acqua a una temperatura sotto lo zero.

Pubblicato da Anna De Simone il 18 giugno 2014