Pesche sciroppate al forno

pesche sciroppate al forno
Pesche sciroppate al forno: ricetta delle pesche sciroppate ripiene (ricetta piemontese, con amaretti e varianti con pasta sfoglia e panna).

In questa guida ti spiegheremo come fare le pesche sciroppate al forno con la ricetta piemontese e gustose varianti. Le pesche sciroppate, in genere, si preparano con la varietà “percoca” o “pesca gialla”, sono ricche di zuccheri e di liquidi. Per la ricetta delle pesche ripiene al forno ti consiglio di usare pesche sciroppate fatte in casa, ben sode e soprattutto ben sgocciolate.

Prima di preparare qualsiasi delle ricette che ti illustreremo, poni le pesche sciroppate in un colapasta così da eliminare lo sciroppo in eccesso.

Pesche sciroppate al forno con amaretti

La ricetta delle pesche sciroppate ripiene alla piemontese prevede l’uso di tuorlo d’uovo e amaretti. Il tuorlo d’uovo può essere facilmente sostituito con qualche cucchiaio di sciroppo di pesca (quello usato per la conservazione delle stesse pesche sciroppate). Ecco gli ingredienti per fare le pesce sciroppate al forno con amaretti, dosi per 4 persone:

  • 4 mezze pesche sciroppate ben sgocciolate
  • 80 g di amaretti
  • 1 cucchiaio di liquore alle mandorle (tipo liquore amaretto, amaretto di Saronno…)
  • 1 cucchiaio di sciroppo (o un tuorlo d’uovo sbattuto)
  • 20 gr di zucchero di canna
  • 20 gr di cacao in polvere (opzionale)

Ecco come preparare le pesche sciroppate ripiene di amaretti.

  1. Disponi le quattro mezze pesche in una pirofila avendo cura di rivolgere la parte cava verso l’alto.
  2. Poni gli amaretti su un ampio tagliere e, con il matterello, sbriciolali grossolanamente.
  3. Raccogli gli amaretti sbriciolati in una ciotola e mescolali al cacao in polvere, aggiungi sciroppo (o tuorlo), zucchero di canna e liquore.
  4. Mescola per amalgamare gli ingredienti del tuo ripieno.
  5. Fai preriscaldare il forno a 180°C.
  6. Usa il composto di amaretti sbriciolati per riempire la parte cava delle tue pesce sciroppate.
  7. Fai cuocere le pesce sciroppate al forno per 20 – 30 minuti.
  8. Servi le pesche sciroppate al forno ancora calde.

Consiglio: se lasci intiepidire le pesche, puoi guarnirle con uno spruzzo di panna oppure puoi servirle con una palla di gelato alla vaniglia, fior di latte o a frutta. Le pesche sciroppate ripiene con panna e/o gelato sono una vera goduria per il palato!

Pesche sciroppate al forno: ricetta

In questa ricetta, servirai le pesche sciroppate al forno su una base di pasta sfoglia. La pasta sfoglia è un impasto a base di acqua, farina e burro ma si può preparare facilmente anche in versione vegan. Anche in questo caso, ti segnaliamo gli ingredienti per 4 persone:

  • 4 mezze pesche sciroppate ben sgocciolate
  • 4 cerchi di pasta sfoglia da 8 cm di diametro cad.
  • 1 tuorlo d’uovo
  • 80 g di granella di nocciole (nocciole tritate e tostate)
  • 1 cucchiaio di sciroppo delle pesche
  • 30 gr di zucchero di canna
  • 10 gr di burro

Le pesche sciroppate ripiene sono un dessert semplice da preparare. Le pesche sciroppate al forno si possono preparare in qualsiasi stagione ma ti consiglio di farlo in inverno: il calore residuo del forno contribuirà a riscaldare casa! Ecco come procedere con la ricetta:

  1. Ungi una pirofila con del burro a temperatura ambiente.
  2. Sul fondo della pirofila, disponi i quattro dischi di pasta sfoglia.
  3. Sbatti il tuorlo d’uovo con lo sciroppo e lo zucchero.
  4. Usa il composto a base di uovo per spennellare i dischi di pasta sfoglia.
  5. Disponi le 4 mezze pesche sciroppate sui fogli circolari di pasta sfoglia, questa volta avendo cura di rivolgere la parte cava verso il basso.
  6. Fai cuocere le pesche sciroppate in forno preriscaldato a 180° per 20 minuti, apri il portello del forno, decora ogni pesca con la granella di nocciola.
  7. Chiudi lo sportello e fai cuocere per un paio di minuti prima di sfornare e servire.

Anche in questo caso puoi servire le pesche sciroppate al forno con uno spruzzo di panna o una pallina di gelato.

Pesche sciroppate al forno ripiene di gelato

Nota Bene: in alternativa puoi disporre sulla pirofila le quattro mezze pesche sciroppate sempre con la parte cava rivolta verso il basso e ricoprirle con i dischi di pasta sfoglia così da ottenere 4 cupole.

In questo modo, potrai servire le pesche sciroppate appena tiepide, aggiungendo la granella di nocciola nella parte cava, insieme a una palla di gelato.

Se le pesche sciroppate che trovi in commercio non ti soddisfano perché sono troppo morbide, ti invito a leggere la guida: come fare le pesche sciroppate.

Pubblicato da Anna De Simone il 25 agosto 2018