Pavone albino: caratteristiche e prezzo

Pavone albino

Il pavone albino sembra una sorta di contraddizione, visto che del pavone tutti si ricordano i colori. Eppure esiste ed essendo raro, come ci suggerisce la regola di mercato, è anche ricercato, pur non avendo alcuna tinta. Il pavone albino di diritto è e resta sempre un pavone, animale che ha origini indiane e molto antiche. Non è una novità, però, dalle nostre parti, è arrivato parecchio tempo fa in Europa quindi non ci stupisce vedere pavoni nei giardini e negli zoo, incontrare un pavone albino è forse ancora però un evento.



Negli allevamenti di pavoni di norma non troviamo degli esemplari albini perché il principale motivo per cui li si cura e li si fa crescere sono proprio le piume variopinte. A questo punto è più probabile incontrare un pavone albino in giardini e zoo dove può destare l’attenzione dei visitatori. A guardar bene, ve lo assicuro, anche una ruota di pavone tutta bianca fa un certo effetto, questo animale appare come una creatura magica e forse, chissà, lo è davvero.

Visto che la coda, nei maschi, ha una sua funzione specifica nel corteggiamento – serve a conquistare la femmina durante la stagione degli amori – viene spontaneo chiedersi se quando è bianca miete successi oppure viene snobbata. Le femmine di pavone ne apprezzano la rarità oppure la disprezzano perché priva di coreografiche sfumature. Resta ovviamente una domanda senza risposta, ma io me lo sono chiesto.

Pavone albino

Quando il pavone è arrivato dalle nostre parti ed abbiamo iniziato ad allevarlo, sono state selezionate numerose razze d’allevamento tra cui alcune di pavone bianco, alcune di pavone pezzato e altre ancora con ali nere.

Il pavone albino, bianco, ha il mantello completamente bianco e la coda del maschio sembra un merletto di Burano, candida e accuratamente “costruita”. Il punto debole di questa varietà è l’eccessiva consanguineità, che la rende sensibile alle malattie e al clima instabile.

Il pavone pezzato, detto anche Arlecchino, nasce dall’incrocio tra il pavone dalle ali nere e il pavone albino e sembra un pavone “normale” visto in un video girato in bianco e nero. Abbiamo citato il pavone dalle ali nere (Pavo cristatus var. nigripennis), vediamone le caratteristiche: è una mutazione del pavone comune selezionata in Inghilterra a metà Ottocento. I maschi di questa varietà mostrano collo e petto blu e ali nere con sfumature blu mentre le femmine sono biancastre con spruzzi verdi sul collo e sulla parte superiore del corpo.

Pavone albino: prezzo

Come si può immaginare, il pavone albino non ha gli stessi prezzi di un pavone qualunque che, pur essendo colorato, è meno raro. Per chi vuole approfondire, c’è un articolo dedicato al Pavone e agli allevamenti in cui è anche possibile acquistarlo. 

Pavone albino: caratteristiche

Il pavone albino è un pavone con un colore particolare, ovvero con una tinta unica che lo rende unico, o quasi. Le sue caratteristiche però, cromatismi a parte, sono del tutto uguali a quelle degli altri pavoni. Questo animale appartenente alla famiglia dei Galliformi, arriva in Europa dall’India e anche dallo Sri Lanka, ancora oggi ci sono alcuni esemplari selvatici che bazzicano in alcune zone dell’Asia meridionale ma sempre sotto i 1800 m di altitudine.

Questo animale emette un verso sgradevole durante il periodo degli amori ma compensa con la bellezza della sua coda, è sedentario e, se libero, forma dei gruppi non troppo numerosi. La sua alimentazione dipende molto dall’area in cui abita, solitamente ha una dieta a base di frutti, semi, insetti e piccoli vertebrati, va a caccia di serpenti e, se libero, si posiziona di notte sui rami degli alberi. Una femmina di pavone, colorata o bianca che sia, depone da 8 a 10 uova di color crema che cova per un mese, circa.

Pavone albino: fascino

Secondo me il pavone albino rischia di essere quasi più affascinante di quello blu, comune, forse perché sa stupire. Eppure di norma scelgo sempre i colori. Voi che ne dite?

Pavone albino: immagini

Pavone albino: immagini

Pavone albino: significato

Non solo il “modello” bianco ma anche gli altri hanno profondi significati in diverse culture, anche in quella antica romana in cui troviamo questo animale a simboleggiare la dea Giunone. Se ci spostiamo in Grecia troviamo come la coda di questo animale fosse vista e rappresentata come un insieme di molti occhi. In alcuni miti greci, il Pavone è legato alla figura del gigante Argo Panoptes, creatura dai tanti occhi.

Nella tradizione cristiana il pavone è simbolo di immortalità, a maggior ragione se bianco, e si credeva che questo animale addirittura perdesse in autunno le penne per poi farsele rispuntare in primavera, ecco perché si collega all’idea di rinascita. Più popolare e divertente, la tradizione lombarda in cui il pavone è protagonista di un detto che recita così: “I òmen e i pollon hinn i pussee cojon” (gli uomini e i pavoni sono i più stupidi). un detto di parte che fa sorridere e pensare.

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+Instagram

Pubblicato da Marta Abbà il 21 agosto 2018