Parquet, come pulirlo al meglio. Tutte le istruzioni

parquet come pulirlo

Parquet, come pulirlo: una guida che vi spiegherà come si pulisce il parquet con ingredienti semplici da reperire e naturali.



Un pavimento in parquet è molto elegante ma richiede una buona dose di manutenzione, soprattutto se si tratta di parquet massello, realizzato totalmente in legno nobile. Chi vuole evitare l’impiego di prodotti chimici e pulire in tutta sicurezza, senza danneggiare il parquet, può puntare a un gran numero di metodi naturali per pulirlo.

Parquet – come pulirlo: la forza elettrostatica
Il metodo più semplice per pulire il parquet consiste nel passare un semplice panno cattura-polvere; il commercio non manca di stracci elettrostatici pronti a trattenere polvere e sporco e restituirci un parquet pulito.

Lo spazzolone Swiffer
Nella foto in alto, è mostrato lo spazzolone swiffer proposto su Amazon al prezzo di 17,91 euro con spedizione gratuita compresa. Si tratta di una scopa leggera e comoda da usare che, nella sua parte terminale, prevede un piatto in grado di accogliere dei panni elettrostatici che trattengono polveri ed eliminano lo sporco con estrema facilità.

Ai panni swiffer si possono aggiungere degli oli essenziali, perfetti per disinfettare casa in modo naturale. Gli oli essenziali possono svolgere un’azione di disinfettante naturale e lasceranno sul pavimento un gradevole profumo. Tra gli oli essenziali più adatti a disinfettare vi segnaliamo l’olio di tea tree.

Parquet – come pulirlo: il metodo tradizionale
Il metodo tradizionale per pulire il parquet richiede ingredienti semplici come dell’alcol (meglio usare quello da cucina e non l’alcol rosso! L’alcol da cucina, seppur più costoso, è molto più delicato e non rischia di danneggiare il parquet), dell’acqua e un paio di stracci morbidi di cotone.

Questa pulizia del parquet va eseguita dopo aver spazzato il pavimento. In un secchio, aggiungete quattro litri d’acqua e due tazzine di alcol da cucina; anche in questo caso, per potenziare l’azione disinfettante dell’alcol, aggiungete un paio di gocce di olio essenziale. Immergete un panno in acqua e strizzatelo bene prima di passarlo in ogni punto del parquet. In alternativa allo straccio, potete usare il classico mocio, l’importante è che sia ben strizzato, il parquet non ama l’acqua.

Terminata la prima fase, con un secondo panno morbido e asciutto, asciugate il pavimento. Se oltre a pulirlo volete anche lucidare il parquet, vi rimandiamo al nostro articolo guida su come lucidare il parquet in modo naturale e senza agenti che rischiano di rovinare la finitura del vostro parquet.

Pubblicato da Anna De Simone il 10 febbraio 2015