Pane azzimo: ricetta originale

pane azzimo ricetta originale

Pane azzimo: ricetta originale, valori nutrizionali, impatto sulla dieta e tutte le informazioni sul pane senza lievito! La ricetta del pane azzimo fatto in casa come vuole la tradizione.

Pane azzimo o pane senza lievito

Nei secoli scorsi, il pane azzimo è stato l’unico tipo di pane conosciuto dall’umanità. La ricetta originale lo vedeva preparato con farina integrale e acqua, senza neanche il sale. Sempre stando alla ricetta originale, l’impasto era poi fatto cuocere su pietre arroventate o sfruttando la cenere calda.

Il pane azzimo è molto più facile da preparare rispetto al pane tradizionale, inoltre è ancora molto diffuso sia per motivi religiosi, per ragioni alimentari (per evitare il lievito) o per seguire una dieta ipocalorica. In più, il pane azzimo viene utilizzato nei casi in cui occorre un tipo di pane capace di conservarsi per lunghi periodi di tempo: non essendo un prodotto lievitato si deteriora molto più difficilmente.

Pane azzimo, valori nutrizionali

Il pane azzimo non è così dietetico quanto si possa immaginare: 100 grammi di prodotto apportano 377 kcal, di queste, però, solo 7,2 kcal derivano da grassi mentre l’86,74% (pari a 327 kcal) deriva da carboidrati e l’11,35% (pari a 42,8 kcal) apportate con le proteine.

I valori nutrizionali sono riportati di seguito:

  • Acqua: 4,5 g
  • Carboidrati disponibili: 87,10 g
    – carboidrati complessi 77,5 g
    – zuccheri 1,90 g
  • Proteine: 10,70 g
  • Grassi: 0,80 g
  • Colesterolo: 0 g
  • Fibre: 2,70 g

Confrontando i valori nutrizionali del pane azzimo con quelli del pane lievitato con farina di tipo 00, vediamo che quest’ultimo apporta una quantità di calorie pari a 289 kcal e solo la metà dei grassi rispetto al pane azzimo. Sempre facendo un raffronto in termini di calorie apportate, il pane integrale apporta 224 kcal mentre il pane con farina di tipo 1 ne apporta 265 kcal.

Pane azzimo e dieta

Molto spesso si tende ad assumere pane azzimo per una presunta intolleranza al lievito. In realtà, quella dell’intolleranza al lievito è un concetto piuttosto controverso: il gonfiore addominale a seguito dell’ingestione di carboidrati come pane e pizza è un fenomeno transitorio e normale.

In più, c’è da dire che il lievito usato per la produzione del pane o della pizza apporta una discreta quantità di vitamine del gruppo B e diversi sali minerali. Chi sta seguendo una dieta ipocalorica, deve sapere che la rinuncia dei lieviti non avrà alcun effetto dimagrante.

pane azzimo valori nutrizionali

Pane azzimo, ricetta originale

Come premesso, la ricetta originale del pane azzimo prevede solo due ingredienti: farina integrale e acqua, in più l’impasto andrebbe cotto su pietre roventi.

Oggi, il pane azzimo così come il pane lievitato, sono preparati con più ingredienti: diversi tipi di farine, semi, sale, spezie, erbe aromatiche, olio…

Nell’articolo dedicato al pane azzimo fatto in casa vi abbiamo fornito la ricetta originale del pane azzimo alla quale abbiamo aggiunto solo un pizzico di sale. Chi preferisce, per ogni 500 grammi di farina può aggiungere 15 grammi di sale e un cucchiaio (o addirittura due) di olio extravergine di oliva.

Per la ricetta originale del pane azzimo, proseguite con questi ingredienti:

  • 500 grammi di farina integrale biologica
  • 280 ml di acqua tiepida

Procedimento per fare il pane azzimo in casa:

  1. Sul piano da lavoro, disponete la farina a fontana.
  2. Aggiungete, gradualmente, l’acqua iniziando a mescolare spingendo la farina dall’esterno verso l’interno della vostra fontana. In questa prima fase, aiutatevi con una forchetta e, mano a mano che aggiungete altra acqua, prendete a impastare con le mani.
  3. Impastate fino a ottenere un impasto omogeneo che lascerete riposare per soli 30 minuti, coperto da un canovaccio pulito.
  4. Stendete l’impasto a mani nude così come facevano i nostri lontani antenati (certo, però se preferite potete usare il matterello!), fino a ottenere una sfoglia creando delle forme rettangolari o tende.

Se preferite, potete realizzare delle forme rotonde, formate un salsicciotto con l’impasto senza lievito, ottenete tante piccole palline che poi stenderete per ottenere delle sfoglie circolari.

Il pane azzimo può essere cotto in forno per pochi minuti o direttamente in padella.

Come servire il pane azzimo?
Il pane azzimo si può usare in alternativa ai classici crekers, per un aperitivo dagli antichi sapori, servito con dei formaggi freschi e salumi. Potete accompagnarlo con salse a base di formaggi e verdure.

 
Se ti è piaciuto questo articolo puoi seguirmi su Twitter, aggiungermi su Facebook, tra lecerchie di G+ o vedere i miei scatti su Instagram, le vie dei social sono infinite! :)

Pubblicato da Anna De Simone il 30 giugno 2016