Ortica, proprietà

ortica proprietà

L‘ortica, pianta perenne appartenente alla famiglia delle Urticacee, racchiude in sé qualcosa di magico anche se gode di una cattiva fama: è conosciuta più che per le sue proprietà e benefici per il suo effetto orticante. Le virtù dell’ortica erano già note e apprezzate nell’antichità: molti erano convinti che, mangiando ortiche, si sarebbero preservati dalle malattie per tutto l’anno. Fortunatamente le proprietà terapeutiche dell’ortica sono state confermate dalla scienza negli ultimi decenni.

Proprietà Curative e Benefici dell’ortica

  • All’ortica vengono riconosciute proprietà antianemiche grazie all’abbondanza di ferro e di clorofilla che stimolano l’organismo a produrre globuli rossi.
  • A detta degli esperti sarebbe depurativa, diuretica, tonificante e ricostituente: la creatina, in essa contenuta, faciliterebbe la digestione e l’assimilazione dei cibi.
  • L’ortica avrebbe anche proprietà antinfiammatorie sull’intestino, quindi efficacissima contro diarrea e dissenteria inoltre le sue proprietà diuretiche e depurative aiuterebbero l’organismo ad eliminare acidi, cloruri e colesterolo: per queste caratteristiche, l’ortica viene impiegata in caso di patologie come la gotta i reumatismi e l’artrite.

L’ortica e l’orto
i saggi contadini sanno che il terreno migliore e più ricco è proprio dove cresce l’ortica; suggeriscono di prendere qualche pugno di quella terra per dare ricchezza e nutrimento agli ortaggi inoltre asciata crescere accanto alle erbe aromatiche, l’ortica ne arricchisce il contenuto di oli essenziali, e tiene lontane le altre infestanti.

L’ortica e l’impiego in cucina
Gli impieghi in cucina sono veramente tanti; naturalmente, una volta cotta, l’ortica non pizzica più, anzi diventa morbidissima.
Può essere bollita e impiegata per le minestre ed i risotti o le frittate. Buona fonte di proteine, può rappresentare un ingrediente sostitutivo di tutte quelle pietanze che utilizzano spinaci: ha un gusto astringente e leggermente acidulo, molto gradevole. la polvere ottenuta dalle foglie essiccate può essere sparsa sul cibo.

Come raccogliere l’ortica
Anche se si tratta di pianta perenne, è consigliabile raccogliere l’ortica in primavera. Poiché è una pianta molto orticante è bene munirsi di forbici e guanti onde evitare fastidiose orticazioni: scompaiono in poco tempo senza controindicazioni.

Ti potrebbe interessare anche

Urtica dioica: proprietà

Pubblicato da Anna De Simone il 26 dicembre 2013