Orti urbani e dintorni

orto-urbano

C’erano gli orti di guerra ma erano un’altra cosa. Oggi la coltivazione dell’orto è una pratica sempre più diffusa che risponde a nuove esigenze: avere prodotti buoni e sani, ritrovare la sensazione delle mani nella terra, convivialità e relax. E nascono gli orti urbani, metafora di un verde che può stare anche non in campagna, per esempio in città sul balcone, nelle aree verdi pubbliche, in condominio, a scuola o in azienda. L’orto urbano è un luogo moderno dove si coltivano la sostenibilità e la coesione sociale.

Una pratica di orto urbano è l’orto aziendale. Il fenomeno dei corporate garden ha avuto origine nella Silicon Valley (come Internet, pensate!) ed è in forte espansione negli Stati Uniti. Nelle grandi aziende come Google, Toyota, pepsiCo, Kohl, Aveda, i dipendenti possono dedicarsi alla coltivazione di ortaggi e frutta biologici negli spazi verdi di proprietà dell’azienda stessa. Pare che funzioni: tra i collaboratori aumentano l’armonia, il livello di soddisfazione e il senso di appartenenza aziendale, ci guadagna la salute (esercizio fisico e cibi sani), si risparmia tutti in qualche modo (il raccolto è consumato sia dai dipendenti a casa sia nella mensa aziendale).

Senza arrivare al modello sociale del falansterio, che in Italia richiama precedenti illustri di epoche passate come Il Borgo Olivetti o il Villaggio Crespi d’Adda (città ideale di fine Ottocento nata intorno all’industria tessile), l’orto urbano diventa orto sociale e risponde alle esigenze di autosufficienza di una comunità di persone coincidente di volta in volta con il personale di un’azienda, gli abitanti di un isolato o i condomini di un palazzo.

Altre declinazioni di orto urbano sono l’orto condominiale e l’orto scolastico. Un orto condominiale è per esempio parte integrante del progetto edilizio ‘Villaggio 3.0’ che sorgerà a Milano nel quartiere Lambrate e porterà nel contesto di EXPO 2015 un esempio di abitare contemporaneo nel rispetto dell’ambiente, più economico e smart con la domotica e più vivo con ampi spazi e aree verdi in condivisione. Orto scolastico è l’esperienza Forum Cooperazione e Tecnologia attiva nel Comune di Rozzano (MI) che ha portato alla realizzazione di oltre 600 orti biologici nelle scuole.

Se non avete mai curato un orto non preoccupatevi, orti… cultori si diventa. Una buona occasione per cominciare è l’evento ‘Orti… cultori si diventa’ organizzato il 5 ottobre 2013 a Milano nella sede di Avanzi, l’hub dedicato alle imprese sostenibili, in via Ampére 59. Interventi su progetti innovativi, esperienze, testimonianze e consigli pratici per ottenere risultati soddisfacenti dalla cura dell’orto e anche per cogliere nuove opportunità professionali. Organizzano Edizioni GreenPlanner e Smart Garden.

Pubblicato da Michele Ciceri il 28 settembre 2013