Muffin ai frutti di bosco, la ricetta

muffin ai frutti di bosco

I frutti di bosco hanno un impiego estremamente diffuso e variegato in cucina; li troviamo nelle macedonie, nelle marmellate, nelle crostate, nei dolci. Sono ricchi di vitamina C, di fibre e di sali minerali; per questo motivo vengono considerati dei super alimenti. La ricetta che oggi vi proporremo prevede proprio la presenza di questi preziosi frutti; piccoli dolci saporiti da gustare sia a colazione che come dessert. A tal proposito vi illustreremo come fare i muffin ai frutti di bosco seguendo la nostra ricetta passo per passo.



Muffin ai frutti di bosco, cosa ci occorre

  • 100 grammi di burro
  • 100 grammi di zucchero di canna
  • 250 grammi di frutti di bosco
  • 200 grammi di farina
  • ¼ di latte parzialmente scremato
  • Una punta di cucchiaino di lievito di birra
  • Sale q.b.
  • Stampi da muffin in silicone

Muffin ai frutti di bosco, la preparazione

  1. Versate il burro dentro un pentolino in acciaio e scioglietelo a fuoco basso e appena diventa liquido trasferite il burro in una terrina: ci vorranno giusto pochi secondi per tale operazione
  2. Aggiungete nella terrina lo zucchero, la farina, il latte poi iniziate a impastare con le mani avendo cura di amalgamare per bene tutti gli ingredienti: la lavorazione potrebbe richiedere almeno una ventina di minuti, per rendere l’impasto omogeneo senza grumi
  3. Ponete l’impasto a riposare per qualche minuto
  4. Mettete i frutti rossi in una terrina con farina per evitare che i frutti possano andare nel fondo dell’impasto, rovinando di fatto i muffin.
  5. Lavorate per bene l’impasto poi aggiungete i frutti rossi e continuate a mescolare per dieci minuti il tutto. Prendete degli stampini da muffin in silicone e mettete lo stesso quantitativo d’impasto in ognuno di essi
  6. Mettete a cuocere in forno preriscaldato a una temperatura di 180 gradi per circa venti minuti,fin quando questi non si gonfiano e dorano.

Ecco pronti i vostri muffin ai frutti di bosco da servire appena tiepidi

Nota bene: anche le pirottine possono andare al posto degli stampi in silicone ma vanno prima oleate

Pubblicato da Anna De Simone il 14 settembre 2014