Mobilità sostenibile: le città laboratorio di green transport

Macchine verdi

La mobilità sostenibile promuove nuove possibilità di sviluppo e di occupazione, riducendo le emissioni, gli impatti ambientali e la congestione dei trasporti. Ecco perché la mobilità sostenibile è uno dei temi affrontati dagli Stati Generali della Green Economy (7-8 novembre a Rimini nell’ambito di Ecomondo) con una serie di proposte concrete.

Le proposte? Eccole. Puntare su una mobilità urbana sostenibile; promuovere la diffusione di veicoli a basse emissioni con pedaggi differenziati e altre forme di incentivazione; sviluppare infrastrutture digitali al servizio dei trasporti; raddoppiare al 2030 la quota modale del trasporto delle merci e dei passeggeri su ferrovia regionale far decollare il telelavoro; raggiungere il target europeo per i biocarburanti puntando su quelli di seconda e terza generazione e sul biometano; realizzare un trasportomarittimo a bassi consumi energetici.

La mobilità in Italia è sempre più un fenomeno locale con spostamenti corti che per lo più avvengono all’interno della città, la somma degli spostamenti passeggeri al di sotto di Km 10 vale infatti il 70% del totale. Le auto private italiane (più di 37 milioni, il numero più alto in Europa) sono responsabili di inquinamento, congestione, incidenti, consumo del suolo tra i più alti in Europa.

Governare la domanda di trasporto, soprattutto in ambito urbano, significa agire su tre grandezze: lo spostamento attraverso misure come il telelavoro o il car sharing; la distanza, attraverso misure di smart growth per riportare la lunghezza degli spostamenti a livello di 10 anni fa (-9 Mt di CO2 al 2030); il tasso di occupazione del veicolo, oggi di 1,2 passeggeri a veicolo in città., attraverso misure come il car pooling, la city logistic.

L’innovazione tecnologica, poi, nel settore dell’auto (auto ibrida, auto elettrica ecc) potrà anche aiutare il settore dell’auto in crisi. Per il trasporto pubblico, la Cenerentola italiana, ci sono buone notizie: al 2020 sono stati finanziati 105 nuovi Km di metropolitane e 50 di tramvie.

Ti potrebbe interessare anche la “Settimana Europea della Mobilità Sostenibile

Pubblicato da Michele Ciceri il 8 novembre 2012