Misura e monitoraggio per l’efficienza energetica

monitoraggio-energy-management

Che cosa significa monitoraggio in tema di risparmio ed efficienza energetica? Premesso che è impossibile gestire al meglio qualcosa di cui non si ha la misura e non si conosce l’entità, nella maggior parte degli utenti del settore terziario e industriale manca la consapevolezza di come viene effettivamente utilizzata l’elettricità consumata.

La conseguenza di questo è che, mancando le informazioni, risulta difficile implementare iniziative di risparmio energetico. Una campagna di efficientamento energetico deve necessariamente partire dalla valutazione di come e dove viene utilizzata l’energia e dalla misura dell’energia che viene consumata.

L’efficienza energetica si ottiene non solo installando dispositivi e strumenti a basso impatto energetico, ma anche con un costante monitoraggio degli stessi che permetta di ottimizare i consumi. Il controllo e la gestione dell’energia possono essere realizzati anche a un costo relativamente modesto e con un ritorno rapido perché l’installazione può essere ammortizzata in pochissimo tempo dati i costi crescenti dell’energia.

Il monitoraggio è fondamentale per ottenere il massimo livello di efficienza energetica e interventi di automazione e monitoraggio degli impianti – che permettano di misurare, controllare e analizzare l’utilizzo dell’energia – offrono risultati reali nel tempo. Le tecniche di misura e monitoraggio garantiscono il massimo ritorno, a lungo termine, sugli investimenti fatti in efficienza energetica.

Partendo dai dati di consumo raccolti grazie ai sistemi di monitoraggio è possibile confrontare processi e siti in base a metriche interne, indicatori chiave e statistiche di settore, al fine di identificare i migliori progetti di ottimizzazione. L’utilizzo di informazioni dettagliate sul consumo di energia può servire a ridurre le spese, implementare le pratiche migliori e convalidare le iniziative di risparmio energetico.

Gli strumenti di allocazione dei costi consentono di raccogliere, calcolare e rendicontare i costi per edificio, reparto, processo, turno, linea e apparecchiatura. In questo modo diventa possibile gestire consapevolmente l’equilibrio costi/comfort e promuovere, all’interno dell’organizzazione, comportamenti mirati al risparmio energetico.

Pubblicato da Michele Ciceri