Quali sono i megatrend del 2014?

megatrend

I megatrend sono i grandi cambiamenti in atto che hanno influenza sull’economia, la società, la politica e, più in generale, sulla vita delle persone. Analizzare queste macrotendenze, che è un po’ come guardare nella palla di cristallo ma servendosi di dati reali, permette di identificare quelle che hanno la virtuale certezza di realizzarsi.

Cogli l’attimo. Il punto è che la profondità e la frequenza dei cambiamenti è aumentata rispetto agli scorsi decenni e i loro effetti stanno innestando mutamenti strutturali ben visibili a tutti i livelli nella società. Per le imprese e per le persone che vi stanno dentro tutto questo è fondamentale perché i megatrend non sono semplici onde globali, ma motori del cambiamento.

Come cambia il mondo? Quali saranno i nuovi trend nei prossimi anni? Come muteranno i mercati? il Gruppo dei Giovani Imprenditori di Assolombarda, che di fare impresa si occupa, di megatrend ne ha individuati e ne sta studiando alcuni. Il primo è quello delle smart cities, le ‘città intelligenti’, sempre più cablate e dove Internet si allarga a ‘Internet delle cose’ permettendo alle macchine di comunicare. Il cambiamento sarà fortissimo.

Poi c’è il ricambio generazionale, soprattutto nelle aree emergenti dell’Asia e del Sudamerica; c’è la segmentazione della domanda derivante dal mercato e la condivisione di informazioni derivante da geolocalizzazione e cloud computing. E ci sono le nuove tecnologie che permettono la simulazione di eventi e sistemi in vari campi d’applicazione, unita all’ulteriore automazione dei macchinari che diventano sempre più flessibili. Un altro megatrend importante è l’aumento dei centri di microproduzione di energia elettrica accanto all’affermarsi sempre più forte di modelli sostenibili di sviluppo.

Ai megatrend in atto i giovani di Assolombarda hanno dedicato l’evento Social2Business ospitato il 29 novembre da Borsa Italiana a Palazzo Mezzanotte, la quarta edizione di un momento di incontro tra imprenditori basato sulla socializzazione, la sinergia e il matching con la ricetta dei workshop formativi. Obiettivo: isolare cercando di capitalizzarli i ‘game changers’, cioè gli eventi che nascono dai trend globali e che avrebbero un grande impatto sul mondo futuro, ma che non è detto che si verifichino. Il sogno di un imprenditore.

Pubblicato da Michele Ciceri il 30 novembre 2013