Marmellata di fragole, ricette e consigli

marmellata fragole

Marmellata fragole: il frutto del mese da conservare in barattolo. Le fragole di stagione iniziano a spopolare sulle nostre tavole a partire dal mese di maggio, ogni anno arrivano puntualissime, ricche di profumo e sapore. 

Per preparare la marmellata di fragole vi consigliamo di impiegare fragole bio, non trattate! Sapete che, in assoluto, le fragole sono il frutto sul quale si depositano più pesticidi e sostanze chimiche nocive? Questo accade perché le fragole crescono rasoterra, non hanno una “buccia” ne’ altre strategie difensive. Le fragole possono essere facilmente attaccate da uccelli, lucertole, lumache, e molti altri insetti… per questo, nelle coltivazioni industriali, le fragole subiscono un gran numero di trattamenti antiparassitari.

Marmellata fragole – La ricetta Light

Come preparare la marmellata di fragole, a questo link è disponibile una ricetta “light” che prevede solo 600 grammi di zucchero per ogni 2 kg di fragole. La ricetta che segue è quella tradizionale adoperata dalle nostre nonne che vede un rapporto alla pari  (1 : 1) tra fragole e zucchero.

Marmellata fragole – La ricetta classica

Marmellata fragole – ingredienti

  • 1 kg di fragole
  • 1 kg di zucchero
  • succo di un limone
  • cannella in polvere (quantità a piacere)

Marmellata fragole – procedimento

  1. Lavate delicatamente le fragole senza esporle, in modo diretto, al getto d’acqua. Mondate le fragole e tagliatele a metà, oppure, se sono molto grosse, fatele in quattro parti.
  2. Ponete le fragole in una terrina, aggiungete il succo di limone e metà dello zucchero. Mescolate il tutto con delicatezza e lasciate riposare per un paio d’ore.
  3. Travasate il composto in una pentola e portate a ebollizione a fuoco moderato. A questo punto aggiungete lo zucchero rimanente e un pizzico di cannella. Mescolate fino a quando la confettura non avrà raggiunto la consistenza desiderata.
  4. Togliete la pentola dal fuoco e versate il contenuto, ancora bollente, in vasetti di vetro precedentemente sterilizzati. Riempiteli fino a un centimetro dal bordo.
  5. Chiudete ermeticamente e conservate i vasetti di marmellata in un luogo fresco e al buio.

ATTENZIONE: prima di versare la marmellata nei vasetti è bene sterilizzarli. In questo caso basterà mettere i vasetti per una ventina di minuti in acqua bollente.

Marmellata di fragole: un’altra ricetta

 

Pubblicato da Anna De Simone il 3 luglio 2014