Marmellata di corbezzolo

Marmellata di corbezzolo

Marmellata di corbezzolo, ricetta e consigli: come fare la marmellata di corbezzolo al naturale o con la fruttapec. Come si mangiano i corbezzoli e consigli utili.


Nota bene: i frutti del corbezzolo si chiamano corbezzole, proprio come accade con gli altri frutti dove l’albero è chiamato con un sostantivo maschile (melo, pesco, pero…) mentre il frutto è identificato con un sostantivo femminile (mela, pesca, pera…).

Per il corbezzolo la regola non cambia, il frutto si chiama corbezzola! Nonostante tale “regola” è uso comune l’identificazione al maschile del frutto, quindi corbezzoli.

Corbezzoli, come si mangiano

I corbezzoli si mangiano integri, così come raccolti. Si mangiano a maturazione completa altrimenti avrebbero un sapore amaro. I corbezzoli maturi si presentano morbidi al tatto mentre quelli molto maturi possono essere descritti come “spalmabili” per la particolare consistenza. Oltre a essere consumati al naturale, i corbezzoli si mangiano anche in forma di marmellata o si impiegano per la preparazione di un buon liquore. Vediamo la ricetta.

Marmellata di corbezzoli

I frutti maturi di corbezzolo si conservano male, sono molto morbidi e delicati, pertanto fermentano facilmente. Il modo migliore per conservare e assaporare le corbezzole anche fuori stagione, è mediante la preparazione di ottime confetture. La marmellata di corbezzolo è molto semplice da preparare e richiede solo tre ingredienti: le corbezzole, limone e zucchero. Questa è la ricetta al naturale, c’è chi poi preferisce l’uso della fruttapec ma noi lo sconsigliamo e dopo vi spiegheremo perché.

Marmellata di corbezzoli, ricetta

  • corbezzoli
  • limone
  • zucchero

Come avete notato mancano le dosi. Le corbezzole sono estremamente dolci, la quantità di zucchero e di limone sono a discrezione del palato del consumatore. Se volete delle dosi di riferimento, potete usare:

  • 1 kg di corbezzole,
  • 300 g di zucchero
  • succo di un limone
  • scorza di un limone

Per quanto riguarda il procedimento, anche questo è semplicissimo!

Marmellata di corbezzolo, come si fa

Preparare una passata di corbezzole. Le corbezzole, essendo molto morbide possono essere passate a mano con un colino.

Inserire i frutti, un po’ per volta, nel colino, pressare, raccogliere la polpa e mettere da parte gli scarti. La passata può essere impiegata per la preparazione di dolci o di confetture.

Aggiungere il succo di limone alla passata e infine aggiungere lo zucchero. Si consiglia di aggiungere una quantità di zucchero inferiore alla metà del peso della passata. Per esempio, per 700 grammi di passata di corbezzoli aggiungere 250 grammi di zucchero. Per il succo di limone, si può aggiungere un limone per ogni kg di corbezzole.

Portare il composto a ebollizione girando spesso in composto.

La passata è già molto densa pertanto non occorre concentrare la confettura che è pronta appena inizia a bollire, poco male per le nostre finanze, almeno risparmiamo qualche soldo sul gas! Ponete la marmellata in vasetti a chiusura ermetica.

Marmellata di corbezzolo con fruttapec

La fruttapec serve a ridurre i tempi di bollitura della frutta a soli pochi minuti. Forse in preparazioni molto lunghe può essere utile ma non serve nella ricetta della marmellata di corbezzoli. In più, la fruttapec può essere naturalmente sostituita dalla polpa della mela che apporta pectine naturali alla marmellata dall’effetto analogo a quello della fruttapec.

Come coltivare il corbezzolo

Il  corbezzolo è un albero da frutto che tollera molto bene il freddo invernale. La stagione migliore per preparare marmellata di corbezzole è senza dubbio l’autunno inoltrato. In questo periodo sarà possibile reperire frutti di stagione.

Il corbezzolo è un albero molto bello, ha la caratteristica chioma golosa e raggiunge, in genere, i tre o quattro metri di lunghezza. In alcune eccezioni può arrivare anche a otto-nove metri. Può essere utilizzato come albero ornamentale per il giardino. Le sue foglie sono persistenti, di colore verde e può essere allevato ad alberello.

Per tutte le informazioni: come coltivare il corbezzolo

Pubblicato da Anna De Simone il 28 gennaio 2018