Marciume apicale del pomodoro

marciume apicale

Marciume apicale pomodori: rimedi, trattamento e cause. Tutte le informazioni per risolvere il problema dei pomodori con la punta nera. Rimedi naturali, concimi e apporto di calcio.

Il marciume apicale del pomodoro, così come quello dei peperoni, zucchine e altri ortaggi, è una problematica molto diffusa che causa ingenti perdite di raccolto. In questa pagina vedremo le cause di questo problema e i possibili interventi da attuare per evitarlo.

Per quanto riguarda i pomodori, il marciume apicale interessa soprattutto le varietà allungate o tondeggianti (San Marzano, Cuore di bue…) tuttavia, anche varietà più piccole possono essere afflitte da questo problema. Io stessa ho avuto problemi di marciume apicale su pomodorino datterino, problema che ho risolto rivolgendomi a un consorzio agrario.

Marciume apicale del pomodoro, le cause 

Secondo la maggior parte delle fonti, il marciume apicale del pomodoro è causato da carenze nutrizionali nel terreno, in particolare dalla mancanza di calcio.

Per risolvere il problema, infatti, l’agronomo del consorzio mi consigliò concimazioni mirate.

Sono pochi gli agronomi che collegano il marciume apicale a una fitopatologia entomofila causata da un insetto imenottero della famiglia delle Vespidae. Tale parassita sceglierebbe l’apice del pomodoro (o di altri ortaggi teneri) per la sua attività di ovodeposizione.

Non vi sono evidenze scientifiche per questa teoria, tuttavia, certamente una carenza di calcio rende l’ortaggio più esposto anche all’attacco di diversi parassiti, tra cui questi imenotteri. Secondo questa “nuova teoria“, l’imenottero sceglierebbe pomodori e altri ortaggi sia per la facilità di penetrazione, sia per le temperature dello stesso ortaggio che favorirebbe la schiusa delle uova. Purtroppo, a seguito della schiusa, le larve inizierebbero a svilupparsi a spesa dell’ortaggio e si svilupperebbe così il marciume apicale.

Quanti di voi hanno un orto e si sono imbattuti nel problema del marciume apicale? Avete mai provato a osservare bene di cosa si tratta? Io sì….

Ispezionando il marciume apicale sui miei pomodori, personalmente, non ho mai trovato alcuna larva, ne’ esaminando la buccia del pomodoro ho notato il loculo dell’ovodeposizione. Per questi motivi, ritengo che la teoria più accreditata sia quella legata alle esigenze nutrizionali del pomodoro.

Altre teorie affermano che la causa del marciume apicale del pomodoro risiede in diversi fattori concatenanti quali:

  • Irrigazioni discontinue
    Periodi di siccità alternati da eccessive bagnature… in effetti anche le irrigazioni non costanti causano un cattivo assorbimento del calcio da parte delle piante!
  • Carenza di calcio
    Quando la carenza di calcio è presente da un lungo periodo, si possono osservare foglie gialle, soprattutto le foglie più giovani. Quindi, se avete un problema di marciume apicale del pomodoro e notate qualche foglia tenera ingiallita, dovreste provvedere a una rapida concimazione con apporto di calcio.
  • Reazione del pH basica
    Terreno troppo alcalino con un pH pari o superiore a 7. Può accadere con il pomodoro coltivato in vaso e irrigato con l’acqua della fontana, ricca di calcare. Irrigate con acqua piovana (quando possibile) o aggiungete mezza tazzina di aceto nell’acqua di irrigazione.
  • Esposizione ombreggiata
    Una scorretta esposizione solare potrebbe aumentare il rischio di marciume apicale, se i pomodori ricevono poca luce, spostate il vaso!
  • Concimi inadatti
    Se avete concimato il terreno con fertilizzante per piante da fiori, potreste aver rallentato l’assorbimento del calcio.

Di concimi a base di calcio, i garden center sono pieni; assicuratevi di sceglierne uno esclusivo che non apporti altri micronutrienti. Potete poi usare un concime più ad ampio spettro quando la situazione si sarà stabilizzata. Un ottimo apporto di calcio è dato dal nitrato di calcio.

In genere basta apportare 3-4 grammi di nitrato di calcio per ogni metro quadrato di superficie coltivata. Per l’acquisto di concime a base di calcio (più propriamente, nitrato di calcio), potete consultare la pagina Amazon “Nitrato di calcio” e scegliere il formato e l’offerta che più rispecchia la quantità di piante da concimare. Il nitrato di calcio si conserva per lunghissimi periodi, vi basterà fare attenzione al momento dell’apertura della confezione o trasferirlo in un grosso barattolo dalla chiusura ermetica.

Concime per pomodoro

Per prevenire il problema del marciume apicale e soprattutto sostenere una sana crescita delle piante, si consiglia di somministrare concimi specifici per pomodori.

Da anni uso ormai il concime Maxicrop.”. Si tratta di un prodotto naturale che consente l’assorbimento del calcio da parte della pianta ed è consigliato proprio per tamponare e prevenire i danni dati da squilibri idrici, valori alcalini del pH, terreni asfittici…. e tutti quei fattori che causano una scarsa e limitata assimilazione dei nutrienti da parte della pianta. Lo stesso prodotto è indicato se nei pomodori vanno a formarsi delle fessure e crepe.

Non voglio assolutamente fare pubblicità al prodotto quindi vi invito a leggere quali sono le necessità nutrizionali del pomodoro e scegliere un concime che più riesce a soddisfarle! :) Per sapere quali nutrienti sono indispensabili per lo sviluppo ottimale del pomodoro vi rimando alla pagina: concime per pomodori.


Se ti è piaciuto questo articolo puoi seguirmi su Twitter, aggiungermi su Facebook, tra le cerchie di G+ o vedere i miei scatti su Instagram, le vie dei social sono infinite! :)

Pubblicato da Anna De Simone il 29 giugno 2017