Macis: proprietà e benefici

Macis

Macis, è un frutto, cresce su una pianta sempreverde e non è delle nostre parti, ma originario dell’Indonesia, chiamata nel mondo scientifico Myristica fragrans, della famiglia delle Myristicaceae. Fin qui, pochi avranno capito di cosa voglio parlare, ma tutto risulta più chiaro svelando che quando parliamo di Macis, intendiamo in verità quella parte che riveste la noce moscata, che è il seme della pianta appena citata. Vediamo come si usa questo frutto e che proprietà possiede.



Macis: spezia

Ricavata dalla copertura della noce moscata, la parte che ci interessa diventa poi una spezia, una volta fatta seccare e ridotta in polvere o pezzi. Risulta di un colore rosso particolarmente vivace, quando fresca, ma non lo conserva quando viene fatto essiccare, infatti quando compriamo il Macis spezia, è arancione. Chiamato anche Mace o Fiore della Noce Moscata, questo frutto ha un sapore è delicato, tra le ricette che lo vedono come ingrediente, c’è quella del curry.

Per altre informazioni: macis, spezia

Macis: proprietà

l Macis contiene l’8 % di acqua, il 5 % di ceneri, il 38,7 % di amido, pochi zuccheri, il 6,1 % di proteine, il 26,4 % di grassi, il 20,2 % di fibra alimentare ed il 14 % di olio essenziale. Tra i sali minerali più presenti troviamo potassio, calcio, magnesio, ferro e fosforo, tra le vitamine, spiccano la A, quelle del gruppo B (B1, B2, B3, B6) e la C, va anche detto che contiene beta-carotene e criptoxantina e acidi grassi come omega 3 ed omega 6.

In Italia non si trovano aree in cui coltivare e produrre Macis, i maggiori produttori al mondo restano l’Indonesia, lo Sri Lanka, la Cina, l’India e Trinidad ma possiamo trovarlo diffuso a che in altre regioni, con degli “alias”. Infatti nelle Filippine viene chiamato tungkod, in Turchia viene chiamato Topuz, in Germania Muskatlute e Jaffatry in India. Ci sono poi delle culture che attribuiscono al Macis la proprietà di curare i reumatismi ed il colpo della strega.

Macis

Macis: benefici

Lasciando da parte le leggende su questa spezia, vediamo i benefici che ci può regalare, dandoci una mano a migliorare la nostra salute. Nella medicina tradizionale cinese ed indiana viene usata per le malattie del sistema nervoso e sembra che faccia da stimolante sul cervello: così ci aiuta a combattere sia lo stress sia l’ansia e la depressione.

C’è chi sfrutta il Macis per il mal di denti o in generale come ingrediente antinfiammatorio per trattare artrite e reumatismi, chi invece lo apprezza perché, essendo ricco di fibre, facilita la digestione e riduce la formazione di gas intestinali. Il Fiore della noce moscata fa bene anche al cuore e agli occhi, ma il motivo per cui lo troviamo anche nei dentifrici è il fatto che risulta un antisettico naturale efficace anche contro l’alito cattivo.

E’ la stagione giusta per dire che il Macis è presente negli sciroppi per la tosse, per alleviare i sintomi di tosse e raffreddore.

Macis

Macis: ricette

Prima di iniziare a cucinare, per evitare paranoie da dieta o simili, meglio sapere che 100 grammi di macis contengono 475 calorie. Ora possiamo cucinare e guastare serenamente il pollo ai profumi del mondo preparandolo con scalogno, due vasetti di Yogurt greco, brodo vegetale, un mix di spezie tritate, della curcuma, dell’anice stellato, paprica dolce, farina e Macis.

Presi dei bocconcini di pollo, possiamo aromatizzarli con tutte le spezie lasciandolo riposare per un’ora almeno, mentre tagliamo gli scalogni e li passiamo in padella con olio e una foglia d’alloro. Torniamo al pollo infarinandolo e mettendolo in padella con lo scalogno per poi farlo rosolare e dorare. Solo al termine uniamo lo yogurt greco e mantechiamo, a fiamma spenta, per poi servire.

Macis

Macis: dove si compra

Se non abbiamo in programma un viaggio in Indonesia, o in uno degli altri paesi in cui il Macis viene prodotto, possiamo procurarci questa spezia su Amazon: per 10 euro 100 grammi di polvere che basta per preparare tante ricette. Compreso un infuso da bere dopo i pasti anche 3 volte al giorno.  Non in questo formato ma il Macis viene utilizzato anche nell’industria cosmetica, per la preparazione di profumi.

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+Pinterest

Articoli correlati che possono interessarvi:

Pubblicato da Marta Abbà il 21 dicembre 2016