Lingerie in canapa

Tra le fibre naturali, la canapa è insuperabile. L’abbigliamento biologico è perfetto per chi vuole vestire rispettando l’ambiente ma ancora più adatto per chi ha problemi di allergia e ha una cute facilmente irritabile. Il mercato propone t-shirt, pantaloncini ma anche vestiti da sera e lingerie in canapa.

La canapa, insieme ai derivati della soia, trova ampio impiego nell’industria tessile, ne sa qualcosa il marchio Jezebelle con la sua linea di lingerie in bianco e nero. La lingerie in canapa è proposta essenzialmente nella colorazione bianco naturale, i tessuti in canapa sono caratterizzati dalla comodità e da confort soprattutto per il loro potere nell’assorbimento dell’umidità che li rende gradevoli e freschi.

La lingerie in canapa ha proprietà analergiche, quindi non irrita la pelle, inoltre, la canapa è spesso utilizzata in combinazione con cotone organico. Al contrario, la biancheria intima che si trova comunemente in commercio è costituita da fibre altamente complesse, le fibre sintetiche sono prodotte esclusivamente in laboratorio attraverso la manipolazione di materie prime a base di petrolio o carbone, ne sono un esempio il poliestere, il nylon e l’acrilico, le fibre artificiali sfruttano materie prime naturali come per esempio il rayon.

Le fibre naturali, come la canapa e il cotone biologico inducono raramente a irritazioni cutanee e sono più sicure al contatto. Quando si decide di acquistare un capo di lingerie in canapa meglio assicurarsi che non sia trattato con coloranti artificiali.

Un altro marchio che propone lingerie in canapa è l’Intimo Pacino, con linee disponibili sia per uomo che per donna. La linea d’Intimo Pacino propone colorazioni naturali e lingerie senza cuciture. La lingerie in canapa del marchio Pacino garantisce alti standard di sostenibilità compresa l’assenza di pesticidi e diserbanti chimici nelle colture delle piante per la produzione delle fibre naturali.

Potrebbe interessarti anche il nostro articolo: “Coltivare la canapa“.

Pubblicato da Anna De Simone il 25 aprile 2013