Latte di soia, tutte le info

latte di soia benefici

Latte di soia: proprietà, valori nutrizionali, come è fatto quello che troviamo in commercio e come si prepara in casa. Benefici, controindicazioni e avvertenze sul consumo di questo latte vegetale.

Chi non può bere latte vaccino per intolleranze al lattosio o perché ha scelto di seguire un’alimentazione etica, può ricorrere al latte vegetale, primo tra tutti, il latte di soia.

Il latte di soia rappresenta una possibile alternativa al latte di origine animale. Non è necessario acquistarlo al supermercato, una nota interessante che riguarda questo latte vegetale è che si può facilmente preparare in casa. Il latte di soia fatto in casa può essere molto gustoso e inoltre vi consente di sostenere dei costi inferiori rispetto all’acquisto della confezione che trovate al supermercato. Prima di vedere la ricetta per la preparazione del latte di soia, ci soffermeremo sui valori nutrizonali, i benefici, le proprietà e le caratteristiche di questa bevanda a base vegetale. La soia è un alimento base dell’alimentazione vegetariana e vegana, non stupisce sapere che il latte di soia è molto popolare e facile da trovare in qualsiasi supermercato.

Latte di soia, come si fa

Il latte di soia è stato portato alla luce in Cina, si stima tra il 25 – 220 anni dC I primi documenti riguardanti il latte di soia risalgono all’anno 82 dC. La storia cinese vede la prima produzione del latte di soia durante la Dinastia Han.

Come è fatto il latte di soia? Mettendo i semi di soia, in infusione, in acqua calda per almeno 3 – 8 ore. I semi di soia vengono macinati e poi si estrae il liquido dopo un’attenta filtrazione.

Oggi, gli impianti di produzione del latte di soia usano processi di macinazione ad alta velocità che non richiedono filtrazione ne’ lunghi tempi di infusione. In più, il latte di soia che troviamo in commercio può essere arricchito con oli vegetali, aromi, sale, zucchero e altri ingredienti.

Chi vuole preparare il latte di soia in casa, a fine pagina, può trovare una guida esaustiva.

Latte di soia, proprietà e benefici

Il latte di soia ha un apporto proteico molto equilibrato inoltre possiede quantità elevate di lisina, un amminoacido che assicura un ottimo assorbimento delle vitamine.

Latte di soia e colesterolo

Come sostengono gli esperti, il latte di soia sarebbe in grado di migliorare il sistema cardiovascolare, in particolare di “pulire vene e arterie”, grazie a una riduzione immediata dei livelli di trigliceridi e di colesterlo LDL con un conseguente aumento del colesterolo buono HDL e una diminuzione del colesterolo totale.

Latte di soia nella prevenzione dei tumori

Inoltre, pare sia efficace contro alcuni tipi di tumore, come quello al colon, al seno e alla prostata. È bene sottolineare tuttavia che il latte di soia non cura queste patologie, è un coadiuvante la cui efficacia è ancora al centro di numerosi dibattiti scientifici. Gli studi documentati sull’efficacia del latte di soia nella prevenzione dei tumori sono molto controversi.

L’azione anticancro, anche se molto dibattuta, non è da scartare. Il latte di soia è ricco di isoflavoni e lecitina, già da tempo considerati fattori anti-cancro.

Latte di soia e vitamina B12

Il latte di soia, nella sua classica formulazione, presenta una carenza di vitamina B12 e calcio nell’organismo, due elementi essenziali per la salute dell’uomo. Ma in commercio si vendono versioni arricchite proprio di calcio e vitamina B12.

Latte di soia e estrogeni

Tra gli isoflavoni contenuti nel latte di soia vi sono dei particolari polifenoli talvolta definiti come “estrogeni vegetali”. Anche in questo caso gli studi scientifici sono molto dibattuti ma sembrerebbe che questi composti riuscirebbero a prevenire l’osteoporosi e anche l’arteriosclerosi. Azione utile soprattutto durante la menopausa.

Latte di soia e soia OGM

Al momento dell’acquisto preferite le confezioni certificate biologiche: tutti i prodotti a base di soia, e quindi anche il latte di soia, devono essere biologici, altrimenti è molto probabile possano contenere soia geneticamente modificata (OGM).

Latte di soia, valori nutrizionali e indice glicemico

Il latte di soia apporta micronutrienti come fosforo, ferro, zinco e calcio. Non mancano vitamine come la vitamina A e alcune vitamine del gruppo B. E’ importante dire che a causa della presenza di elevate concentrazioni di acido fitico, buona parte dei micronutrienti contenuti nel latte di soia non vengono assorbiti dal nostro organismo.

E’ molto ricco di proteine e presenta un indice glicemico relativamente basso (34).

Quanto latte di soia bere al giorno?

Esiste un limite massimo di assunzione del latte di soia? L’Associazione giapponese del latte di soia e il consiglio di commercio equo solidale del Giappone, hanno convenuto che, anche se non vi è alcun limite massimo, tuttavia si consiglia, come raccomandazione generale, di bere non più di 1 – 3 bicchieri da 200 ml di latte di soia al giorno.

Latte di soia, controindicazioni

Il latte di soia che trovate in commercio presenta diverse controindicazioni. Per esempio, se è dolcificato o arricchito di sodio, è controindicato per chi soffre di diabete e ipertensione, malattie cardiovascolari e gotta.

Latte di soai fatto in casa

  1. Sciacquate i fagioli di soia gialla e metteteli in ammollo in abbondante acqua per almeno dodici ore
  2. Scolate bene tutto, dopo aver dato un ultimo risciacquo
  3. Frullate con acqua, fino a ottenere un liquido uniforme e piuttosto denso
  4. Fate bollire questo liquido a fuoco basso per circa 20 minuti, mescolando ogni tanto
  5. Filtrate attraverso un telo

Se preferite potete aggiungere estratto di vaniglia per aromatizzarlo.

Per le istruzioni dettagliate e gli ingredienti (dosi, dove comprare semi di soia biologica…) potete leggere la mia guida sul Latte di soia fatto in casa.

Pubblicato da Anna De Simone il 19 febbraio 2018