Lampioni solari da giardino

I lampioni solari sono una soluzione molto diffusa per l’illuminazione del giardino. I lampioni solari non sono particolarmente costosi, sono molto facili da installare e non prevedono l’allestimento di alcun impianto elettrico: non occorrono fili, spinotti o cavi… l’energia fornita all’unità illuminante è ricavata direttamente dalla luce solare.

Esistono lampioni solari da giardino per ogni gusto, esigenza e arredo. Dalle classiche lanterne o lampade rétro alle più colorate e vivaci soluzioni per l’illuminazione. Ne esistono a forma di roccia, di galline o di colibrì. Non mancano nani da giardino accompagnati da un modulo fotovoltaico e un’unità illuminante.

GUARDA LE FOTO DEI LAMPIONI DA GIARDINO

I lampioni solari da giardino sono composti da un modulo fotovoltaico e da un’unità di illuminazione a LED così da massimizzare le rese. Incorporano una batteria ricaricabile che durante il giorno accumula l’energia solare che utilizza durante la notte per soddisfare il fabbisogno elettrico del LED.

Molto spesso i lampioni solari da giardino presentano un sensore di movimento così da garantire l’accensione quando qualcuno si avvicina in prossimità del giardino. Altri lampioni solari si accendono manualmente con un interruttori e altri ancora si attivano con il calar del buio.

GUARDA LE FOTO DEI LAMPIONI DA GIARDINO

I lampioni solari possono essere molto comodi anche per delineare il perimetro di un vialetto, di un sentiero o dell’intero giardino. Si possono trovare lampioni solari da giardino a prezzi inferiori ai 10 euro ma tutto dipende dal modello desiderato, per esempio, nella prima foto in alto si vede la lanterna solare Tiffany offerta dal rivenditore specializzato Bakker a un prezzo di 17,95 euro. La lanterna solare Tiffany è formata da un’asta in metallo di circa 100 cm e può essere posizionata ovunque. La foto centrale, invece, mostra una lampada solare con Rane, più allegra e vivace e il suo prezzo è di 14,95 euro. Altri modelli possono essere osservati nella nostra galleria fotografica.

Pubblicato da Anna De Simone il 9 marzo 2013