L’Agricoltura può salvare il mondo

L’agricoltura può avere un impatto nefasto sull’ambiente così come benefico. Il settore agricolo richiede grosse risorse idriche e dato l’elevato impiego di pesticidi e concimi, è causa della produzione di grosse quantità di gas serra. Quante emissioni nocive produce l’agricoltura? Questa domanda trova risposta in un database allestito dalla FAO.

Il settore agricolo svolge un ruolo cruciale nella vita di ogni essere vivente, esso condiziona fortemente gli equilibri dell’intero ecosistema terra. Con un’agricoltura sostenibile si potrebbe contrastare la crisi alimentare e ridurre le emissioni di gas serra così da mitigare l’effetto del cambiamento climatico. Effettuando interventi mirati nel settore agricolo si agirebbe a monte, direttamente sulle cause del cambiamento climatico. E’ per questo che è importante avere sotto controllo le emissioni nocive legate all’agricoltura ed è proprio per questo che Francesco Tubiello e i suoi colleghi della FAO hanno completato una banca dati mondiale che riporta tutte le emissioni agricole dal 1961 al 2010.

 

La banca dati mondiale delle emissioni del settore agricolo e forestale è stata esaminata a fondo fino a ricavare una ricerca dettagliata pubblicata su “Enviromental Research Letters”. La ricerca mostra che le emissioni da agricoltura, deforestazione e uso del suolo, rappresentano circa un terzo delle emissioni totali di origine antropica. Gli ambientalisti si focalizzano sui combustibili fossili mentre un’azione mirata e consapevole dovrebbe partire innazitutto dall’agricoltura.

Producono più gas serra i combustibili fossili o le attività agricole?
Nei 50 anni considerati dallo studio, le emissioni del settore agricolo sono cresciute ma molto meno di quelle dovute ai combustibili fossili e alla produzione di cemento. Tale fenomeno è legato alla crescente urbanizzazione e all’espansione del settore dei trasporti.

Lo studio mostra in dettaglio i dati per i diversi sotto-settori agricoli e per continenti; sulla banca dati, grazie al sistema di accesso FAOSTAT, è possibile trovare informazioni circa le emissioni per i singoli paesi con la possibilità di effettuare analisi di confronto tra settori e regioni.

Pubblicato da Anna De Simone il 5 aprile 2013