La società dei rifiuti

Si parla molto di consumo consapevole, scelte etiche e stili di vita salubri però tutte le volte che esco di casa c’è sempre la fila fuori al McDonald’s. Se fin poco tempo fa i sociologi definivano la nostra come la “Società del consumo”, oggi si può parlare di Società dei rifiuti: non si fa in tempo a “consumare” un dispositivo che già lo consideriamo un rifiuto. Il ciclo di vita dei nostri beni termina prematuramente.

La nostra Società dei Rifiuti tocca l’apice nel settore della tecnologia. Per ironizzare, si può dire che il nostro amore per l’elettronica è un fuoco di paglia così acquistiamo uno smartphone presi dalla passione del momento ma ogni volta che un nuovo iPhone è presentato, vogliamo sostituire il nostro vecchio partner, anche se è perfettamente funzionante e non ci fa mancare niente!

Siamo in piena crisi economica, in Italia il tasso di suicidi è salito alle stelle. La disoccupazione aumenta, eppure, con essa, aumentano le finanziare, i prestiti e gli acquisti. Con la crisi economica la Società dei Rifiuti dovrebbe trasformarsi in una utopica Società del Risparmio. La questione ha toccato il cuore di una pop star coreana che ha voluto girare un video satira sulla situazione del quartiere ricco di Seul, “Gangam”.

Il video e la canzone “Gangam Style” di Psy, sembra una fotografia incredibilmente assurda, eppure si legge che in Corea del Sud, nel 2010 una famiglia media spendeva il 155% del loro reddito disponibile. Una stima rivela che ogni adulto ha circa 5 carte di credito. Questa cultura materialista non appartiene esclusivamente alla Corea del Sud che si fa emblema di un certo stile di vita.

Nel suo “making-of”, PSY afferma che “la società umana è così vuota, tanto che anche durante le riprese del video mi sono sentito patetico”. Certo, il video di PSY è molto rudimentale, una parodia, ma potrebbe far riflettere. In più PSY sta rischiando grosso dato che il governo coreano potrebbe decidere di multarlo per aver prodotto una canzone pop dai “contenuti non appropriati“.

La cultura materialista del ricco quartiere coreano non si discosta molto dallo stile di vita di alcuni italiani.  Sperando che presto la nostra società subisca una nuova evoluzione con una coscienza più cosapevole, vi proponiamo il video di PSY con la sua buffa canzone pop.

A cura di Anna De Simone

Pubblicato da Anna De Simone il 24 agosto 2012