Kofunaki, la casa green

Un team di ricercatori, in collaborazione con la cittadinanza, ha realizzato un ecovillaggio pronto a ospitare 1.000 persone. Siamo nella prefettura di Shiga, vicino a Kyoto, in Giappone.



Il progetto è nato dalla penna degli architetti Sumiou Mizumoto e Yoshitaka Kuga, dello studio ALTS Design. Le abitazioni dell’ecovillaggio non possono che essere green, ne è un esempio la casa Kofunaki: tutte le superfici sono in legno naturale, le vetrate sono poste in posizioni strategiche così da sfruttare a pieno la luce naturale, anche la collocazione di giardini interni con arbusti e piante grasse è stata studiata per regolare l’umidità in modo naturale.

GUARDA LE FOTO DELLA CASA KOFUNAKI

Di norma, una casa convenzionale delinea un ambiente interno separandolo dall’esterno. In questo caso, i due ambienti si fondono e la casa sembra ospitare la natura ed essere dolcemente parte di essa. All’ingresso dell’abitazione si nota un suggestivo giardino di ghiaia. La casa Kufonaki conta circa 1400 metri quadrati, nessun centimetro è stato lasciato a caso, il design è stato studiato per essere in piena armonia con ogni spazio.

GUARDA LE FOTO DELLA CASA KOFUNAKI

Una scala collega il piano terra con il livello superiore, sembra quasi un ponte tra la zona notte e l’ufficio, tuttavia, gli spazi sono separati delicatamente mediante tende semitrasparenti. La scelta dell’utilizzo delle tende è stata dettata dall’esigenza di ridurre al minimo i materiali edili, in tal modo non vi sono molte pareti e l’intera architettura appare fluida e dinamica. Non sono stati forniti dettagli circa i materiali d’impiego ma dalla galleria fotografica sembra essere ridotto tutto all’essenziale.

In effetti non è necessario spostarsi in Giappone per poter apprezzare un ecovillaggio, anche noi italiani ne abbiamo uno in cantiere, si tratta dell’ecovillaggio solare di Gubbio.

Pubblicato da Anna De Simone il 26 ottobre 2012