Cortilia, il primo mercato agricolo on line

Marco Porcaro

Gusto, artigianalità e sostenibilità sono i tre pilastri di Cortilia, il primo mercato agricolo online senza intermediari dove aziende agricole locali possono vendere direttamente i propri prodotti ai consumatori a cui la spesa arriva a domicilio con consegne “a impatto ambientale minimo”. La filiera corta diventa 2.0 con Cortilia: l’amministratore delegato Marco Porcaro spiega che si tratta di una piattaforma internet al servizio della biodiversità, della salute e della freschezza. Frutta e verdura di stagione, formaggi freschi, carni bianche e rosse, salumi ed affettati, marmellate, conserve, uova, farina, vino e birra artigianale: si sceglie e la spesa arriva direttamente a casa.

Attiva a Milano e Monza, mira ad arrivare in tutte le principali città italiane.

1) Quando e come è nata Cortilia? con quale obiettivo?

Cortilia (geomercato s.r.l) nasce nel 2011. L’obiettivo è quello di creare un mercato agricolo online a filiera corta per una spesa sostenibile e consapevole di prodotti locali, privilegiando prodotti di stagione e artigianali.

2) Cosa offrite al vostro utente, che non si trova altrove? Quanti utenti avete ? Come funziona il servizio nella pratica?

L’utente di Cortilia ha la possibilità tutte le settimane di fare la spesa direttamente dal produttore agricolo locale e di vedersi consegnati a domicilio la spesa nelle fasce orarie desiderate.

Le modalità di spesa sono due: la cassetta in abbonamento settimanale, alla quale si possono aggiungere prodotti e quantità desiderate, oppure una spesa occasionale. Con la seconda opzione l’utente sceglie articoli e quantità desiderate, giorno e orario di consegna, compatibilmente con le zone servite. Gli utenti iscritti ad oggi sono oltre 4mila.



3) Come viene definita la tipologia del prodotto e il prezzo?

I prezzi e i prodotti venduti sono decisi in totale autonomia dagli agricoltori in base alla disponibilità e ai metodi produttivi utilizzati.

4) Che tipi di prodotti avete? Quali sono i più richiesti?

Gli agricoltori propongono frutta e verdura di stagione, formaggi freschi, carni bianche e rosse, salumi ed affettati, marmellate, conserve, uova, farina, vino e birra artigianale. I prodotti più venduti sono più che altro la verdura di stagione, ma anche le uova, tra i formaggi la crescenza e per quanto riguarda la carne gli hamburger.

5) Quante aziende agricole sono a voi associate? Che territorio servite oggi? E in futuro?

Attualmente le realtà agricole in Cortilia sono circa una ventina, tra le aziende agricole  associate o chi invece partecipa tramite consorzi di produttori. Lavoriamo costantemente nel portare nuovi produttori sulla piattaforma in funzione, anche di quelli provenienti dalle aree nelle quali ci espanderemo.

Attualmente il servizio è disponibile sulla provincia di Milano e in parte su quella di Monza e Brianza. Il nostro obiettivo è di rendere il servizio disponibile in tutte le principali città e province italiane a partire dal 2013.

6) Come realizzate le consegne? Come minimizzate l’impatto ambientale ?

Alla base della piattaforma di Cortilia c’è un potente software di route planning che ci permette di mettere in contatto in modo efficiente domanda e offerta massimizzando gli utenti serviti e, allo stesso tempo, minimizzando i furgoni impiegati e il tempo di guida. Tutto ciò per una scelta sempre verso una mobilità sostenibile.

7) L’implementazione del sito internet come procede?

Stiamo investendo molto nello sviluppo del sito internet sia dal lato utente sia dal lato produttori e trasportatori. Stiamo lavorando sul costante miglioramento dei servizio offerto a tutti i partecipanti al mercato online e al servizio di consegna a domicilio.

Intervista a cura di Marta Abbà

Pubblicato da Marta Abbà il 26 ottobre 2012