Irish Wolfhound: carattere e prezzo

irish wolfhound

Irish Wolfhound, o Levriero Irlandese, chiamiamolo come vogliamo ma ricordiamo che è il gigante tra tutte le razze canine per cui meglio portargli rispetto. Arriva a oltre 80 cm, fortunatamente è gentile e reagisce male solo per difendere il padrone. Ha un mantello molto particolare, che richiede cure attente ma è l’occasione anche per farsi coccolare. In Italia è ancora poco conosciuto ma girano esemplari eccellenti, chiamati anche “cane da lupo” come il nome Irish Wolfhound suggerisce.



 

Irish Wolfhound: origini

Questa razza ha origini recenti ma è una sorta di recupero, di razza “ricostruita” per assomigliare al mitico “Irish Hound“, estinto, risalente forse al primo secolo a.C. o anteriore. Quello era cane allevato come cane da guerra dagli antichi Celti che poi passò nelle mani degli abitanti delle terre di Irlanda continuando ad essere sia da guerra ma imparando anche a fare il cane da guardia, per proteggere la casa e gli allevamenti.

Questo antenato dell’ Irish Wolfhound compare infatti come eroe nelle antiche saghe irlandesi. Il nostro, più recente, spunta verso la fine del XIX secolo grazie al capitano scozzese George Augustus Graham che incrocia esemplari di Deerhound con esemplari di Alano Tedesco e di Borzoi Russo. Il Kennel Club Irlandese crea la classe dei levrieri irlandesi e la riconosce nell’aprile 1879 in occasione di una esposizione e nel 1885 nasce il Club dedicato.

Irish Wolfhound: carattere

Gentile, tranquillo, intelligente e facile da addestrare: il Irish Wolfhound non può fare a meno di
affezionarsi al padrone, ma solo a lui, gli altri non li tratta mano ma è evidente che per lui non ci sono pari. Certo è dolce, amorevole con tutti i membri della propria famiglia e ha un buon carattere, ma temibile se provocato.

Con i bambini sa stare, è corretto, gentile e attento ma è inevitabile che la sua considerevole mole possa diventare un pericolo, soprattutto per i più piccoli, quindi stiamo attenti e diamo sempre un occhio. Nel gioco, non è detto che abbia sempre misura.

Irish Wolfhound: carattere

In presenza di estranei poco raccomandabili l’ Irish Wolfhound è molto utile e rassicurante, protegge ma non è aggressivo in modo incosciente: prima di attaccare avverte abbaiando. E’ infatti noto per il suo grande equilibrio caratteriale. Il levriero irlandese si adatta bene alla vita domestica, anche in appartamento, ma le dimensioni lo portano a preferire ampi spazi aperti dove poter fare tanto movimento e tenersi sempre in forma.

Irish Wolfhound: aspetto generale

L’Irish Wolfhound non è pesante o massiccio come l’Alano, ma di certo non è un animale minuto e debole. Taglia grande e aspetto imponente sono le sue credenziali estetiche, è molto muscoloso e di struttura forte ma aggraziata. Quando si muove non è goffo o lento, da gigante imbranato, ma sciolto e attivo.

Testa alta, coda con una spazzola verso l’alto, è fiero di essere il cane più alto del mondo: il maschio minimo minimo arriva a 78,5 cm al garrese, le femmine a 71 cm ma l’ideale è che raggiungano gli 81-86 cm, con un peso rispettivamente di 54 kg e 40,5.

Corpo allungato ed imponente, l’Irish Wolfhound ha il muso appuntito, tartufo nero, occhi piccoli e scuri, portatori di sguardo buono. Le sue orecchie sono piccole e il pelo, carateristico, ruvido, duro e piuttosto corto. I colori ammessi sono grigio, tigrato, rosso, nero, bianco o daino.

Irish Wolfhound: aspetto generale

Irish Wolfhound: cuccioli

Non illudetevi che i cuccioli di Irish Wolfhound siano piccoli, esili e da borsetta. Hanno le loro dimensioni considerevoli, scalati alla loro età, e il loro bel caratterino. Non sono dispettosi, non è questo il problema, ma dobbiamo immaginare cagnolini robusti e allegri, intraprendenti e giocherelloni, con tanta voglia di vivere. E’ necessario educarli da subito, prima che diventino giganti adulti.

Irish Wolfhound: allevamenti

Attualmente il Levriero Irlandese ha riguadagnato in parte la reputazione che aveva nel Medio Evo ed è allevato in numero abbastanza consistente anche fuori dalla sua patria. Oggi in Italia, iscritti all’ENCI, figurano sono 9 allevamenti: 2 in Abruzzo, Friuli Venezia Giulia, Lombardia e Piemonte, uno in Trentino Alto Adige,Veneto e Abruzzo.

I primi storici allevatori degli antenati dell’Irish Wolfhound sono stati i Celti d’Irlanda, pettinando e apprezzando il pelo duro, perfetto per il clima irlandese. Lo facevano con dedizione e non solo per convenienza, tanto che questo cane, è diventato uno dei maggiori simboli vivente della cultura irlandese e del passato celtico

Irish Wolfhound: allevamenti

Irish Wolfhound: prezzo

Solo le dimensioni ne giustificherebbero il prezzo, oltretutto il levriero irlandese ha anche molte caratteristiche che lo rendono utile, da guardia, e gradevole, da compagnia e da baby sitter. Ha una salute piuttosto robusta per cui,a parte vitto e alloggio, e igiene canina, orale compresa, non dovrebbe richiedere spese extra. Il prezzo va dagli 800 euro in su, sempre verificando documenti, pedigree e stato di salute.

Se vi è piaciuto questo articolo animalesco continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+Pinterest e…  altrove dovete scovarmi voi!

Articoli correlati che possono interessarti:

Pubblicato da Marta Abbà il 13 marzo 2016