Insalata estiva: non sempre è un piatto leggero

 

Giù la pancia con le insalatone? Non sempre è così...

Più che un piatto estivo le insalate sono un piatto pre-estivo, di quel periodo cioè in cui ci si prepara alla prova costume cercando di snellire pancia, fianchi e glutei. È sbagliato però caricare questa portata unica e dal valore calorico variabile di poteri dimagranti che quasi sempre non ha, soprattutto quando l’insalata diventa insalatona e comprende un po’ tutto quel che c’è nel frigo.

Un altro rischio dell’insalatona a mezzogiorno è quello di non saziare a sufficienza e di contenere troppi sali, due cose che da una parte accendono il desiderio di carboidrati e dal’altra favoriscono il ristagno di liquidi nell’organismo. L’indice di sazietà è importante, come lo è anche il bilanciamento di proteine diverse, lipidi e carboidrati.

Chi non si fa stuzzicare da una bella insalata con rucola, pomodoro, bresaola e mozzarella? Gustosa senza dubbio, ma anche ricca di calorie e difficile da digerire. Bresaola e mozzarella sono di per sé leggere, ma le loro proteine di origine diversa impegnano il processo digestivo e frenano il metabolismo. Inoltre il tenore di sali è piuttosto elevato, e aggiungendone altro la situazione peggiora. Il desiderio di pane diventa quasi irresistibile. Chi si sente a dieta dovrebbe evitare un piatto così o correggerlo: solo bresaola o solo mozzarella (oppure grana), olio di sesamo al posto del sale, cena leggera di compensazione.

Con uova, tonno e tante verdure l’insalata va già meglio. Anche in questo caso si tratta di proteine di origine diversa – uova e pesce – ma il contenuto di sale è più basso e l’indice di sazietà più elevato, soprattutto se l’insalata è accompagnata da pomodoro, foglie verdi, cipolla e qualche cappero. Un paio di cucchiai d’olio extravergine d’oliva per condire e ci si può concedere anche un po’ di maionese, meglio una salsa di yogurt bianco.

Un’insalatona davvero leggera e allo stesso tempo saziante è ricca solo di verdure e, perché no, di frutta. Pomodori, zucchine, peperone, sedano e piselli possono accompagnarsi alla pesca tagliata a tocchetti, con un condimento di yogurt bianco e olio d’oliva, il tutto magari insaporito da erba cipollina. Accompagnata da un paio di fette di pane nero integrale questa insalata è un perfetto piatto unico estivo.

Pubblicato da Michele Ciceri il 12 luglio 2012