Impastatrici o planetaria, tutte le info

impastatrice o planetaria

Impastatrice o planetaria: come scegliere tra i diversi tipi di impastatrici e planetarie. Come funzionano le impastatrici professionali.

Se vi state chiedendo se acquistare una planetaria o una impastatrice, state partendo con il piede sbagliato. La planetaria, infatti, è un tipo di impastatrice molto diffusa anche in ambito professionale.

I laboratori di gastronomia, infatti, si possono avvalere di impastatrici a gancio, impastatrici a spirale, impastatrici a forcella, impastatrici a braccio tuffante, impastatrici a spirale… Le diverse impastatrici non solo differiscono tra loro per il tipo di braccio ma anche per il suo movimento. In questa pagina vi descriveremo i diversi tipi di impastatrice che potete usare così da fornirvi le informazioni per una scelta più consapevole.

Se avete dubbi tra planetaria e uno strumento multiuso che magari impasta, frulla, trita e cuoce, potrebbe interessarvi l’articolo dedicato alle differenze e alla scelta tra Planetaria o robot da cucina.

Impastatrice professionale

Se parliamo di impastatrici professionali bisogna considerare la potenza del motore, la capacità di carico del contenitore, la velocità e il materiale di produzione.

Di tutti i modelli descritti in questo articolo, vi sono quelli low budget per un uso amatoriale e prodotti definiti professionali perché offrono maggiori prestazioni durante l’impiego.

E’ definita come l’impastatrice professionale per eccellenza, l’impastatrice a bracci tuffanti.

Tipi di impastatrice

In commercio, sia quando parliamo di prodotti professionali sia quando parliamo di prodotti a uso hobbistico, si trovano quattro differenti tipi di impastatrice. In particolare abbiamo:

  • Impastatrice a spirale
  • Impastatrice orbitale o planetaria
  • Impastatrice a forcella
  • Impastatrice a bracci tuffanti

L’impastatrice a bracci tuffanti rappresenta il top di gamma e per questo è stata etichettata, per eccellenza, come l’impastatrice professionale migliore. Attenti però a dare le etichette! Non tutte le esigenze si possono soddisfare in egual modo.

Impastatrice a bracci tuffanti, come funziona

Per il suo uso quasi prettamente professionale, è difficile trovare una impastatrice a bracci tuffanti da banco con contenitore di esigue dimensioni, un impiego domestico, infatti e quasi da escludere. Il prezzo di un’impastatrice a braccio tuffante può andare da poche migliaia di euro a superare i 10 mila euro… come premesso, si tratta di un prodotto a uso professionale.

Perché l’impastatrice a bracci tuffanti è definita la migliore impastatrice di settore? Perché i bracci meccanici simulano il movimento del braccio umano. L’impasto finale si presenta omogeneo e ossigenato, inoltre il movimento lento non surriscalda gli ingredienti.

Impastatrice a forcella, come funziona

L’impastatrice a forcella monta il suo meccanismo di movimento orizzontalmente rispetto alla vasca. Il movimento crea un minore attrito con l’impasto rispetto alla più diffusa impastatrice a spirale.

Il minor attrito consente si allungare i tempi dell’impasto quindi risulta più indicata per quei prodotti destinati a una lunga lavorazione come il panettone. E’ indicata agli impasti a lunga lievitazione perché riesce a incorporare buone dosi di ossigeno.

Surriscalda l’impasto in modo minimo: si stima un aumento della temperatura dell’impasto di circa 3 °C. Anche in questo caso, il prezzo da preventivare è di qualche migliaio di euro, parliamo ancora di impastatrici professionali.

Impastatrice a spirale

E’ quella più diffusa per la pasticceria e la panificazione. Probabilmente la sua diffusione è legata al prezzo più accessibile.

L’impastatrice a spirale vede un meccanismo di movimento che ruota sull’asse centrale del braccio e amalgama gli ingredienti velocemente.

L’impastatrice a spirale è molto veloce e per questa è tra le impastatrici professionali più economiche. Scelta spesso dai pizzaioli e dai pasticcieri. Può restituire impasti molto idratati, anche con percentuali di idratazione che arrivano all’80%.

Il movimento rapido tende a surriscaldare l’impasto causando un aumento di temperatura che arriva a 9 °C. Per quanto riguarda i prezzi, un modello professionale si compra con un budget di 1000 euro.

Impastatrice planetaria o impastatrice orbitale, come funziona

Come funziona una planetaria? Questo apparecchio si caratterizza per il movimento del braccio meccanico che imita quello dei pianeti (ecco perché si chiama planetaria).

Il braccio esegue un movimento orbitale cioè ruota sia su sé stessa che lungo un’asse rotatorio.

Proprio come l’impastatrice a forcella, a spirale e bracci meccanici è nata prettamente come un’impastatrice professionale. Dato il suo forte successo in ambito professionale, alcune aziende hanno iniziato a produrne modelli di più facile impiego e destinati all’uso domestico. Per l’eccellente rapporto qualità prezzo risulta la migliore impastatrice da comprare. E’ molto usata sia in ambito professionale che dalle aspiranti chef in casa. Dato l’ampia diffusione, vi sono modelli che si comprano con pochi centinaia di euro a modelli professionali più costosi.

Una planetaria professionale con vasca da 40 litri si compra al prezzo di 2.000 – 3.000 euro. Una planetaria eccellente, a uso domestico e con vasca da pochi litri di capacità, si compra con un budget di pochi centinaia d’euro.

Per farsi un’idea sui modelli più nuovi e sui prezzi, vi rimandiamo alla pagina Amazon dedicata proprio alle impastatrici a movimento orbitale.

Link utili da Amazon: impastatrice a movimento orbitale (Planetaria)

Pubblicato da Anna De Simone il 12 febbraio 2017