Il Sole che congela i gelati

Di solito il sole non va d’accordo con gelati e granite ma questa volta… grazie alle mani crative della società olandese Spingtime, il rapporto tra sole e gelato è divenuto idialliaco: si utilizza energia solare per mantenere i gelati alla giusta temperatura!

E’ estate, fa caldo, il sudore ci attanaglia… sentiamo un campanellino e avvistimo all’orizzonte un gelataio. Frughiamo nelle nostre tasche e raccimoliamo quante più monete possibili o almeno quelle che bastano per acquistare un gelato o una granita. Ci avviciniamo al carrello dei gelati, paghiamo, finalmente possiamo stringere nelle nostre mani il tanto desiderato gelato ma.. puff, un attimo dopo ci accorgiamo che quel cono si sta letteralmente sciogliendo in mano! Qui non si tratta di cambiamenti climatici ma semplicemente dell’effetto nefasto che ha il sole su tutto ciò che è freddo.

Per fortuna, grazie ai designer della Spingtime, questo effetto non sarà solo dannoso. La società ha realizzato un veicolo sostenibile che tiene gelati e granite alla giusta temperatura. Per raffreddare il freezer dei gelatai ambulanti non c’è bisogno di combustibili fossili, ingombranti generatori o motori a gas. Il carrello è munito di pannelli fotovoltaici che alloggiati sul tetto, fanno ombra al gelataio e producono energia pulita mantenendo i gelati alla giusta temperatura.

I pannelli solari forniscono energia pulita alla batteria di bordo che alimenterà l’unità di refrigerazione. Così il gelataio ambulante potrà andare in giro senza soffocare i passati in una nube di CFC ed emissioni nocive.

Pubblicato da Anna De Simone il 19 luglio 2012