Hoya carnosa, coltivazione e cure

hoya carnosa coltivazione

Hoya carnosa, coltivazione e cure: malattie e parassiti, cosa fare se non fiorisce e quali sono le cure ordinarie da dedicare alla pianta.

Fiore di cera, pianta d’appartamento profumata

Hoya è un genere originario dell’Asia meridionale, comprende più di 200 specie e tra le più conosciute quadrano l’Hoya carnosa, l’Hoya lanceolata, l’H. longifolia e l’H. multiflora. E’ l’Hoya carnosa la più diffusa, resa popolare dai suoi fiori di cera, bianchi o rosa pallido.

fiori di cera dell’Hoya carnosa hanno una forma stellata e sono molto profumati.

Fioritura

Se la pianta va tenuta in posizione ideale, i fiori sono molto longevi e possono persistere integri e profumati dall’inizio della primavera fino al termine dell’estate.

La fioritura primaverile produce infiorescenze sferiche composte da 15 – 20 fiori profumati, piccoli e graziosi (circa 1 cm di diametro) e che all’apparenza sembrano essere fatti di cera o addirittura porcellana.

Dove coltivare la pianta dai fiori di cera

L’Hoya carnosa si può coltivare in casa o in giardino, a patto di rispettare le temperature tollerate dalla pianta:

  • la pianta tollera temperature estive massime di 27 °C.
  • In inverno la pianta soffre il freddo quindi la temperatura non dovrebbe mai scendere sotto i 10°.

E’ chiaro che la pianta va coltivata in casa in inverno e può essere tenuta in giardino in estate solo se posta in posizione ombreggiata.

In casa, la pianta va tenuta in posizione luminosa ma lontana dai raggi solari. E’ indubbiamente tra le piante profumate da appartamento più belle.

Hoya carnosa, coltivazione e cure

L’Houa carnosa è una pianta molto rustica, così non è facile preda di malattie o parassiti. Nonostante questa premessa, è importante rispettare alcune semplici regole di coltivazione così da garantire una buona fioritura.

Se l’Hoya carnosa non fiorisce assicuratevi innanzitutto che la pianta non abbia subito shock termici, la temperatura (troppo alta in estate o troppo bassa in inverno) può compromettere la formazione degli organi dei fiori.

L’Hoya carnosa si potrebbe presentare senza fiori quando le cure non sono adeguate. Per esempio, per garantire una copiosa fioritura è importante rimuovere i fiori una volta appassiti.

A fine estate, infatti, dovete togliere i fiori appassiti ma NON i peduncoli sui quali sorgono. I peduncoli andranno a produrre nuove infiorescenze.

Questa pianta dai fiori di cera ama l’umidità ma teme i ristagni idrici. Evitate gli accumuli d’acqua nel sottovaso, nebulizzate leggermente la chioma nei periodi più caldi dell’anno (ma nelle ore più fresche della giornata). Per questa pianta vige la regola di innaffiare poco ma spesso, soprattutto nel periodo estivo.

hoya carnosa fiore di cera costo pianta

Tra una irrigazione e l’altra il terreno deve essere ben asciutto.

Il terriccio ideale per la coltivazione dell’hoya carnosa è ben drenante e leggermente acido. Scegliete un terriccio specifico per questa specie. Se il vostro vivaio non dispone di un terreno specifico, piuttosto che adattare terreni di piante acidofile, sfruttate la compravendita online.

Su Amazon un buon terriccio per l’Hoya carnosa si compra al prezzo di 15,46 euro con spese di spedizione gratuita. Si tratta di terriccio disidratato, all’arrivo dovrete aggiungere dell’acqua. Con la confezione da 800 grammi potrete ottenere un volume di 10 litri di substrato.

Per tutte le informazioni vi rimandiamo alla pagina Amazon: terriccio biologico essiccato per H. Carnosa.

Il rinvaso dell’Hoya carnosa va eseguito ogni due o tre anni. Per rendere la pianta più accattivante, potete usare dei vasi dal diametro ridotto perché l’Hoya carnosa porta un apparato radicale poco sviluppato.

Hoya carnosa, malattie e parassiti

Solo quando la pianta è indebolita può diventare preda di diversi parassiti. Le malattie che possono indebolire la pianta sono diverse ma la gran parte di volte non sono legate a un agente patogeno, bensì a cattive cure. Segnalo alcuni dei sintomi più comuni degli errori di coltivazione che possono colpire la pianta dai fiori di cera.

Se le foglie diventano scure, appaiono brunite o scottate, la pianta sta ricevendo un eccesso di sole. Se le foglie si dovessero scolorire e quindi in caso di foglie ingiallite probabilmente state somministrando un eccesso di acqua alla pianta.

Se l’Hoya carnosa perde foglie vi è probabilmente un deficit idrico quindi dovreste incrementare l’apporto d’acqua.

Moltiplicare l’Hoya Carnosa

La pianta si può propagare per talea o per propaggine. La talea si esegue su fusti maturi, prelevando la parte apicale per una lunghezza di 10-15 cm. Il periodo migliore per la moltiplicazione per talea cade in tarda primavera o inizio estate, quando la temperatura si attesta intorno a 20°.

Hoya carnosa, costo e dove trovarla

Su Amazon è facile trovare bustine di semi o piante già ben sviluppate per la coltivazione dell’Hoya carnosa o di altre specie in grado di produrre fiori di cera. Sempre su Amazon non manca la varietà variegata o quella rampicante. Per le foto e il costo vi rimando alla pagina ufficiale di Amazon.

Pubblicato da Anna De Simone il 24 luglio 2017