Honda FCV, l’auto del futuro

Honda FCV

La Honda FCV Concept è un’auto a trazione alternativa capace di regalare un’autonomia di oltre 700 chilometri. L’Honda FCV è l’ultima evoluzione della tecnologia fuel cell dopo la Honda FCX Clarity. Nonostante l’imminente Salone di Los Angeles, Honda ha scelto il Giappone, paese nativo, per presentare la FCV Concept, la nuova berlina a idrogeno.

L’auto a idrogeno FCV Concept anticipa la vettura di serie che sarà commercializzata nella terra del Sol Levante a partire da marzo 2016: successivamente è previsto lo sbarco anche negli Stati Uniti e da noi in Europa. Quando si parla di auto a idrogeno, il costruttore nipponico Honda è tra i pionieri con una storia di concretezza che pone le sue radici già nel 2002.

L’Honda FCV non è la prima vettura a trazione a idrogeno prodotta in serie dal costruttore giapponese. Prima della FCV c’è stata la Clarity, distribuita in Giappone e negli USA con contratti di esclusivi di vendita o più comunemente in leasing. Nel suo paese, precisamente nella prefettura di Tokyo, Honda può contare anche su una stazione di rifornimento d’idrogeno a ricarica solare: con 1,5 kg di carburante prodotto dalla stazione a energia pulita, la Clarity è stata in grado di percorrere 150 km a zero emissioni di CO2, un dato destinato a essere sorpassato dalla nuova generazione di FCV Honda dato che con questa concept la promessa è di oltre 700 chilometri con un pieno.

Honda FCV Prestazioni e autonomia

Come premesso, l’uscita è prevista per marzo 2016 in Giappone e solo successivamente in Europa e USA. Il biglietto da visita della FCV Concept sono un’autonomia di “oltre 700 chilometri” con un pieno di idrogeno (stoccato in un serbatoio a 70 MPa) e tempi di rifornimento attorno ai 3 minuti.

Il veicolo si presenta con un assetto basso così da massimizzare l’aerodinamica, gli interni sono più spaziosi della Clarity e la tecnologia sotto al cofano garantisce prestazioni migliori del 60% e con un’ulteriore riduzione del peso e dell’ingombro del pacchetto batterie.

La nuova Honda a idrogeno avrà un motore in grado di erogare una potenza di 136 cv. Per la FCV Concept, Honda ha inoltre sviluppato un prototipo di generatore chiamato Power Exporter che quando viene collegato alla vettura è in grado di fornire energia elettrica fino a 9 kW.

L’Honda crede molto nella trazione a idrogeno, tanto che sta considerando la piattaforma della FCV Concept come possibile base per altri modelli.

L’Honda è attiva nel settore della trazione a idrogeno fin dal lontano 2002, quando uscì la prima FCX, fino a diventare più popolare nel 2008 con la Clarity. Anche oggi, Honda continua a collaborare con General Motors: l’intesa con Detroit, siglata l’anno scorso, dovrebbe portare allo sviluppo della “prossima generazione di sistemi fuel cell e di stoccaggio dell’idrogeno“, traguardo da raggiungere entro il 2020.

Honda FCV Concept mostra lo sviluppo dello stile interno ed esterno della prossima generazione di veicoli a zero emissioni. Dal 2016 la Honda FCV migliorerà lo spazio interno, lo stoccaggio delle batterie, i costi e il range di autonomia anche grazie al sistema Power Exporter. Nonostante gli sforzi di Toyota e di altri costruttori che si stanno dedicato alla trazione a idrogeno, l’Honda resta leader nel settore dei fuel cell vehicle (FCV) e con questo ultimo Concept ha mostrato al mondo l’evoluzione stilistica delle prossime auto Fuel Cell.

 

Pubblicato da Anna De Simone il 21 dicembre 2014