Gruppi elettrogeni a energia solare

Terremoti, disastri naturali, blackout? Il caldo sta toccando picchi inaccettabili, sembra che i cambiamenti climatici si siano messi proprio a lavoro negli ultimi tempi. Il surriscaldamento globale ha un ruolo in tutti i disastri naturali che vediamo.

E’ l’uomo a causare il surriscaldamento globale ed è lo stesso uomo a doversi ingegnare per adattarsi all’ambiente e alle modifiche della Terra. Nelle situazioni di emergenza, la sopravvivenza dipende da vari fattori, tra questi l’accesso all’elettricità. E’ con questi presupposti che Sun Flare ha creato l’SOS In A Box. Una scatola di emergenza a energia solare che fornisce sistemi istantanei di generatori di energia elettrica, pronti all’uso in qualsiasi condizione.

Il kit di emergenza è composto principalmente da tre unità, un generatore di backup, pannelli solari flessibili e ad alta efficienza e un regolatore di carica. Ogni pannello fotovoltaico può produrre fino a 75 watt di elettricità per un totale di energia di 800-2500 watt.

Il kit di emergenza a energia solare può alimentare lampadine LED a basso voltaggio, batterie per telefoni cellulari, radio e altri accessori di emergenza che possano essere collegati a una presa da 12 volt. In più dispone di una presa di corrente esterna 110/120 Volt 60 Hz A/C e un adattatore per auto. Il tutto è completamente impermeabile.

La società produttrice sostiene che l’SOS In A Box, oltre a operare senza fili e svincolare l’utente dai costi dei combustibili fossili, è tra i pochi gruppi elettrogeni di riserva che può essere utilizzato in modo sicuro sia all’interno di una casa che in un riparo temporaneo.

Pubblicato da Anna De Simone il 1 luglio 2012