Green Angel, lo zaino fotovoltaico

Bastano due ali sulla schiena per produrre energia elettrica? Una risposta del tutto stravagante ci viene proposta dal designer cinese Leon Zhu che ha pensato di utilizzare come carica batterie, un oggetto comodo ma particolare da portarsi dietro: il Green Angel.

Il Green Angel è un prototipo di zaino con un sistema fotovoltaico integrato che ricorda le ali di un angelo. Sul retro dello zaino viene collocato il dispositivo che fa da caricatore. Sono otto pannelli solari, quattro per lato, che all’occorrenza si aprono a ventaglio per captare i raggi solari per generare l’ energia elettrica.

Secondo il designer cinese, ai pannelli solari ha dato questa forma non solo per una funzione estetica, ma per una questione funzionale: in questo modo, possono catturare e sfruttare meglio l’energia del sole. Una volta spiegate, le ali offrono una superficie fotovoltaica interessante di oltre mezzo metro quadrato (esattamente 70×60 centimetri) con cui si possono ricaricare piccoli dispositivi elettronici come telefoni cellulari, computer portatili o lettori mp3.

All’interno dello zaino si trova una piccola presa per collegare il dispositivo portatile. Il livello di carica può essere monitorato da un display posto sul retro, tra le ali. Nel suo complesso il Green Angel è uno zaino molto trendy dalle eleganti linee unendo praticità, multifunzionalità e un design fresco e giovanile. Per il momento si tratta di un prototipo, ma a detta del progettista sarà messo presto in produzione. A quanto pare non solo le ali della Red Bull danno la carica…..

Se si desidera acquistare uno zaino fotovoltaico, sul mercato è disponibile un Brand tutto italiano.

Pubblicato da Anna De Simone il 14 luglio 2012