GPL o Metano, cosa valutare per l’auto

GPL o metano: differenze, consumi, costi e fattori da considerare prima dell’acquisto dell’auto o della conversione con l’impianto.

E’ arrivato il momento di scegliere l’alimentazione della nuova auto o dell’impianto: meglio il GPL o Metano per auto? Per l’ambiente, tra GPL e Metano c’è una considerevole differenza, il metano è meno inquinante, ma per le tasche dell’automobilista l’ago penderebbe sul GPL quando si parla di costi di manutenzione e ancora sul metano quando si parla di resa e costi di rifornimento. GPL o metano? E’ questo il dilemma.

Auto GPL o Metano, differenze

Prima di fare una scelta, meglio conoscere queste due fonti di alimentazione. Vi riportiamo due schede con informazioni utili che vi aiuteranno a scegliere tra auto a metano o gpl.

Fonte del Metano: è estratto da pozzi naturali e può essere prodotto mediante la digestione di rifiuti organici (biogas).
Fonte GPL: si tratta di una miscela di combustibili, pricipalmente propano e butano,  sottoprodotti del processo di raffinazione del petrolio greggio. Può anche essere estratto come gas naturale.
Usi: il metano è utilizzato principalmente come sostituto della benzina, il propano e il butano (GPL) sono utilizzati in diversi settori, dal riscaldamento alla ristorazione, è impiegato in agricoltura e nel settore automobilistico come carburante.

Gli effetti sull’ambiente: il metano rilascia minori quantità di gas a effetto serra. Il GPL è più inquinante del metano ma più pulito della benzina.

Sicurezza: generalmente si dice che il metano è più sicuro del GPL. Il metano è più leggero quindi si disperde facilmente nell’atmosfera in caso di fuoriuscita. Al contrario, il GPL è più pesante dell’aria e per questo tende ad accumularsi negli strati bassi. A causa del suo peso specifico tende ad accumularsi ed essendo altamente infiammabile il rischio di incendio è maggiore.

Alimentazione auto, GPL o Metano:
costi di rifornimento

Il GPL ha un prezzo attuale di 0,83 € per litro. Il prezzo del metano è leggermente superiore, parliamo di 0,98 € per kg. Entrambi i prezzi sono molto vantaggio si se comparano con i costi della benzina. Dovendo scegliere tra metano o gpl per l’auto, che cosa bisogna valutare? Lo vediamo nel paragrafo successivo.

Impianto a gas per auto:
meglio GPL o metano?

Con la diffusione delle auto GPL, il prezzo di questo gas è aumentato del 25% negli ultimi anni e si registra una leggere tendenza al rincaro.

Un impianto GPL può costare dai 550 euro fino ai 1200 euro. Il GPL produce circa il doppio della quantità di energia prodotta dal metano, infatti, un’auto a metano perderà di potenza ma ne guadagnerà di efficienza: un kg di metano garantisce una resa pari a quella di 1,56 litri di benzina. Gli impianti a metano sono più elaborati e per questo i costi di installazione maggiori. Un impianto a metano costa dai 1000 ai 1700 euro. Il prezzo più elevato di un impianto a metano è legato alle bombole di stoccaggio del gas naturale.

Il primo passo da fare per capire se scegliere un impianto a GPL o metano è quello di farsi fare un preventivo per l’installazione dell’impianto. Con i prezzi attuali il GPL sembrerebbe più conveniente del metano ma con l’aumento dei prezzi questa convenienza potrebbe non essere più così tangibile.

Ricapitolando, se volete convertire la vostra vettura a benzina in un’auto a GPL, dovrete considerare che:

  • i costi d’acquisto per l’impianto a GPL sono più bassi rispetto al metano.
  • I costi di rifornimenti del GPL sono più elevati rispetto al metano, il metano ha una resa chilometrica maggiore anche se all’apparenza costa di più.
  • Sia il metano che il gpl sono alimentazioni meno “sprintose”, quindi si registrerà un calo dell’accelerazione. Il calo è più marcato con il metano.
  • L’impianto GPL va sostituito ogni 10 anni e va revisionato così come previsto nel libretto rilasciato da chi vi ha installato l’impianto aftermarket.
  • L’impianto a metano va revisionato, con sostituzione delle bombole, ogni 4 – 5 anni.

Auto nuova, meglio GPL o metano?

Sulle auto nuove, i controlli dell’impianto a GPL si eseguono contestualmente ai vari tagliandi. Anche per le auto nuove alimentate con gas naturale, le bombole di gas per l’alimentazione a metano, vanno sostituite ogni 4 – 5 anni.

Per i prezzi e modelli delle auto con GPL di serie vi rimandiamo alla pagina Auto a GPL. Le auto con alimentazione a metano di serie sono numerosissime. Tra i vari modelli segnaliamo:

  • Audi A3
  • Dr 5, suv a metano
  • Fiat 500L
  • Fiat Doblò
  • Fiat Panda
  • Fiat Punto
  • Fiat Qubo
  • Lancia Ypsilon
  • Mercedes Benz classe B
  • Opel Combo
  • Opel Zafira
  • Seat Leon
  • Seat Mii
  • Skoda Octavia
  • Volkswagen Golf
  • Volkswagen Up!

Qual è il carburante più economico

In assoluto, il carburante più economico è il metano. Nella stima abbiamo escluso le propulsioni alternative, vale a dire, la trazione elettrica, la trazione ibrida e le celle a combustibile di idrogeno. Tenendo conto delle fonti di alimentazione classica (benzina, gasolio, gpl e metano), vediamo che:

se percorrete 30.000 chilometri, in base annua, la spesa da affrontare con un motore che percorre 8 km con un litro è di circa 6.683 euro se si guida un’auto a benzina.

Il prezzo scende a 5.426 euro se l’alimentazione è diesel ma il risparmio più considerevole si riscontra con il metano, infatti, con questa alimentazione, per percorrere 30.000 chilometri, occorrono “solo” 2.471 euro, contro i 3.256 euro del GPL.

Ti potrebbe interessare anche Quotazioni auto usate

Pubblicato da Anna De Simone