Pannelli fotovoltaici sul tetto condominiale

Pannelli fotovoltaici sul tetto condominiale

Pannelli fotovoltaici sul tetto condominiale: info sull’installazione di pannelli solari sul tetto del condominio. Ripartizione della superficie e normativa.

Per installare pannelli fotovoltaici sul tetto di un’abitazione privata, ormai, basta semplicemente una comunicazione al comune di residenza mediante il cosiddetto modello unico per fotovoltaico. Il discorso diventa più fitto quando l’impianto fotovoltaico è destinato al tetto di un condominio o di una località di particolare pregio paesaggistico.

In caso di fotovoltaico in zone ad alto pregio paesaggistico, è necessario chiedere il nulla osta dalla sovraintendenza dei beni, a tal proposito vi invitiamo a leggere l’articolo dedicato al nulla osta paesaggistico per il fotovoltaico. In questa pagina ci concentreremo sui permessi per installare fotovoltaico sul tetto di un condominio.

Articolo 1122-bis del codice civile

L’articolo 1122-bis del codice civile disciplina le opere particolari e l’iter da seguire per portarle a termine in ambito condominiale.

Nel caso particolare del fotovoltaico:
quando un condomino comunica all’amministratore la sua volontà di installare pannelli solari sul tetto del condominio, segnala che l’intervento comporta la modifica delle parti comuni. Avvenuta la comunicazione dell’interessato, l’amministratore del condominio ha l’obbligo di convocare l’assemblea al fine delle deliberazioni del caso, secondo il comma terzo, bisognerà prendere in considerazione la scelta della maggioranza di cui all’articolo 1136 comma quindo.

La deliberazione non è prevista dalla norma come condizione di procedibilità o di legittimità dell’installazione dei pannelli solari sul tetto del condominio. L’assemblea, infatti, ha solo il potere di deliberare degli opportuni accorgimenti, quindi può solo prescrivere modalità alternative per l’installazione o imporre particolari cautele come la messa in sicurezza di parti del tetto.

Grazie all’Articolo 1122-bis, il singolo condomino che vuole installare pannelli solari sul tetto del condominio, può procedere senza l’autorizzazione della assemblea.

Pannelli fotovoltaici sul tetto condominiale

L’Art 1122-bis del Codice civile, dispone che:

E’ consentita l’installazione di impianti per la produzione di energia da fonti rinnovabili destinate al servizio di singole unità sul lastrico solare, su ogni altra superficie idonea comune e sulle parti di proprietà dell’interessato”

In pratica, ogni condomino è libero di installare pannelli solari sul tetto del condominio per la produzione di energia elettrica a uso personale.

L’installazione può avvenire non solo sulla sua proprietà ma anche sulle altre parti in comune del tetto. Non è necessaria, dunque, alcuna ripartizione della superficie.

E’ importante chiarire che, dopo aver fatto comunicazione all’Amministratore del Condominio, non è necessario il permesso dell’assemblea, ne’ dell’unanimità di una eventuale votazione. L’assemblea, infatti, può solo chiedere di eseguire modifiche per garantire la massima sicurezza del condominio, sempre nel rispetto della ragionevolezza del progetto.

Il caso specifico del tribunale di Milano

Il via libera ai pannelli fotovoltaici sul tetto condominiale è già stato oggetto di diverse sentenze. In particolare, la sentenza n. 11707/2014 del tribunale di Milano.

Come ha ribadito il Tribunale di Milano, l’assembla non ha il potere di negare l’installazione di un tetto fotovoltaico sul lastrico solare del condominio.

L’assemblea può negare tale intervento solo se l’installazione del tetto solare condominiale possa compromettere la sicurezza dell’edificio oppure se ne altera il decoro architettonico. Tutti i casi sono riportati dall’articolo 1120 del Codice civile.

Il singolo condomino che per installare i pannelli fotovoltaici necessita di modificare parti comuni del lastrico solare, è tenuto a darne comunicazione all’amministratore che a sua volta riferirà all’assemblea.

Non serve l’autorizzazione dell’assemblea

Qual è il ruolo dell’assemblea condominiale?
Con voto della maggioranza così come previsto dall’articolo 1136 comma V del codice civile, la maggioranza può solo limitarsi a prescrivere modalità alternative per l’esecuzione dei lavori. Per maggioranza s’intende i 2/3 di condomini che abitano l’edificio.

La parte comune del lastrico solare può essere usata al beneficio del singolo che desidera installare pannelli solari.

Pubblicato da Anna De Simone il 8 gennaio 2017